ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

“Monnezza gate” a Serrara, arriva l’interrogazione della minoranza

SERRARA FONTANA. Una vicenda dai troppi lati oscuri che oggettivamente era inevitabile si portasse dietro una serie di strascichi. Il consigliere di minoranza di Serrara Fontana, Roberto Iacono, ha indirizzato un’interrogazione al primo cittadino Rosario Caruso avente ad oggetto “Servizio di gestione rifiuti, interrogazione a risposta scritta e richiesta atti”. L’iniziativa dell’esponente politico scaturisce dal caos nel settore della Nettezza Urbana scoppiato negli ultimi tempi alle pendici del Monte Epomeo, debitamente documentato dal nostro giornale, e che ha portato tra l’altro alla rescissione del contratto con la Balga da parte del Comune con l’azienda che poco prima però aveva chiesto la corresponsione di oltre 250.000 euro per servizi extracapitolato che sarebbero stati svolti. Nella sua interpellanza, Iacono chiede “il rilascio di copia del capitolato di appalto e del contratto stipulato con la Balga SRL. Si chiede, inoltre, in relazione alla richiesta di addebito della ditta se i servizi per cui si chiede il pagamento della somma di euro 253.287,10 sono stati effettivamente affidati ed eseguiti e con quali provvedimenti sono stati affidati e impegnate le spese. Anche di questi provvedimenti semmai adottati, chiedo copia”.

Insomma, l’opposizione intende fare luce su una vicenda che obiettivamente è ancora decisamente in chiaroscuro. E si muove soprattutto dopo i resoconti giornalistici della nostra testata. Non a caso nella premessa dell’interrogazione si legge in premessa “che da diversi giorni sul maggior quotidiano locale imperversa la notizia relativa ad una complicata gestione del servizio fiuti nel Comune di Serrara Fontana” e “che con delibera N. 150 del 10.12.2018 la Giunta Comunale deliberava la “Presa d’atto risoluzione rapporto relativo all’affidamento dei servizi di igiene urbana e cimiteriali – autorizzazione all’esperimento della procedura di interpello”. Non solo, sempre Roberto Iacono evidenzia che “dalle pagine del quotidiano Il Golfo è stata pubblicata una Comunicazione trasmessa dal Legale Rappresentante della Società Balga Srl all’indirizzo della S.V., del Segretario Comunale, del Presidente del Consiglio Comunale, della Giunta Comunale e dei Consiglieri Comunali tutti e poi aggiunge che la suddetta comunicazione trasmessa non è mai stata ricevuta dal sottoscritto, ma dalla quale emerge una richiesta al Comune di Serrara Fontana di euro 253.287,10 quale totale dei servizi extra capitolato al 30 settembre 2018 oltre iva come per legge”.

Anche dai contenuti e dai toni dell’interrogazione di Roberto Iacono, dunque, appare evidente come ci siano conti che non tornano e la situazione sia tutt’altro che chiara e delineata e questo al netto dei dettagli pur non presenti nell’interpellanza (perché non di valenza marcatamente politica, evidentemente) che il nostro giornale vi ha puntualmente raccontato nei giorni scorsi. Tutto questo mentre si resta in attesa di capire quali decisioni adotteranno i vertici della Balga, fin qui rimasti in silenzio e dietro le quinte ma che certamente staranno attentamente valutando se cercare di far valere le proprie ragioni ed opporsi alla rescissione contrattuale, fosse anche solo per rientrare in possesso di un gruzzoletto di denaro. Per adesso siamo ancora alla fase della cosiddetta riflessione che però, appare evidente, non potrà certo andare avanti a lungo. Forse adesso ci si metterà la pausa natalizia, ma i botti potrebbero arrivare eccome. Sia pure posticipati rispetto a quelli di Capodanno…

Gaetano Ferrandino

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close