CRONACA

Monnezza speciale a Montecorvo, i soliti incivili uccidono Forio

All’inizio della strada che porta verso la bocca di Tifeo un cumulo di rifiuti speciali è stato abbandonato da ignoti. A conferma che l’isola è ancora piena di incivili

Da un lato la tenuta Piromallo con i suoi ettari di terreno coltivati a vigneto, un tesoro delle terra che a settembre la famiglia D’Ambra raccoglierà in modo da tramutare il il succo d’uva in eccellente vino, nettare di Bacco. Ai suoi confini sul ciglio della strada che offre la vista verso un panorama spettacolare un cumulo di immondizia.

Nel primo tratto di via Montecorvo, quello che costeggia il campo sportivo qualche giorno fa hanno scaricato rifiuti lungo il bordo della carreggiata. Rifiuti forse prodotto di qualche lavoro di edile dato che è possibile facilmente riconoscere terra, rami, ma anche macigni, blocchi di cemento e anche un pneumatico. Forse il risultato della bonifica di un terreno. Certo è che chi ha avuto modo di raccogliere tutta questa immondizia non si è premurato di gettare i rifiuti speciali nelle oasi di raccolta, ma per fare in fretta, ha ben deciso di “regalare” ai residenti e ai tanti turisti che già cominciano nuovamente a inerpicarsi lungo il sentiero, questo spettacolo di degrado.

«Un po’ di materiale – racconta Augusto Coppola che ha scattato le foto dello scempio – è finito anche al di sotto del muro di contenimento della carreggiata». Il senso di inciviltà di chi non ha alcuno sdegno nel disseminare immondizia in uno dei posti più incontaminati dell’isola è forte. Rimane così una delle offese più gravi che si possa fare al meraviglioso patrimonio arboreo conservato sull’isola ovvero distruggere un panorama immacolato, ricolmo di verde e aria pulita con sacchetti plastica lasciati dappertutto e, cosa ben più grave, con rifiuti speciali lasciati alle intemperie con potenziale grave danno per la salute di chi abita da quelle parti.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close