CRONACA

Morì dopo un’operazione intestinale, discussa l’opposizione all’archiviazione

Un anno fa Mariangela Maiello spirò dopo una serie di interventi all’Ospedale Rizzoli

Si è discussa ieri in camera di consiglio l’opposizione alla richiesta di archiviazione  inoltrata dal pubblico ministero nei confronti dei medici dell’Ospedale Rizzoli indagati per omicidio colposo in relazione alla morte di Mariangela Maiello. La donna trentaduenne morì un anno fa. Dopo essere stata operata per ernia ombelicale, fu sottoposta a un nuovo intervento il 2 aprile per “problemi intestinali” (come indicavano i referti medici sequestrati dai Carabinieri). Poi l’8 aprile la morte.  Il pubblico ministero ha confermato la richiesta di archiviazione per l’accusa di omicidio colposo, poi hanno discusso i difensori dei medici indagati, e quelli dei familiari di Mariangela, che si opposero alla richiesta dell’accusa. Il giudice dell’udienza preliminare si è riservato la decisione.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close