CRONACA

Morte di Manuel Calise, slitta l’udienza preliminare

Il gup ha accolto la richiesta delle parti offese di citare come responsabile civile la compagnia d’assicurazione dell’auto guidata da Simone Conte, accusato di omicidio stradale. Appuntamento al 14 marzo

Arriverà tra due mesi la decisione sulla richiesta di rinvio a giudizio per Simone Conte, accusato dell’omicidio di Manuel Calise. Ieri infatti si è materializzato un nuovo rinvio dell’udienza preliminare: dopo quello del 14 dicembre per malattia dell’imputato, anche l’udienza di ieri mattina è stata differita in quanto le persone offese (Fabrizio Calise, Grazia Bianco e Christian Calise), dopo essersi costituite parte civile per il tramite dei loro difensori (gli avvocati Silvestro e Calise) hanno chiesto al GUP Federica De Bellisla citazione del responsabile civile (vale a dire la compagnia di assicurazione della vettura Fiat Panda condotta dal Conte), richiesta sulla quale il giudice provvederà fuori udienza.A questo punto, dunque, ogni decisione è rinviata al 14 marzo data nella quale – come anticipato dal difensore dell’imputato, avvocato Antonio De Girolamo – questi si sottoporrà ad interrogatorio.

Come i lettori ricorderanno, il 2 dicembre 2021 sulla litoranea Lacco-Casamicciola si verificò un tragico sinistro stradale che provocò la morte del giovanissimo Manuel Calise. Per Simone Conte, che guidava la vettura finita contro il ciclomotore di Manuel, l’accusa è quella prevista dall’articolo 589 bis c.p., appunto l’omicidio stradale, con violazione delle norme sulla disciplina della circolazione stradale, in particolare degli artt. 142 e 143 del d.l. n. 285/1992 (cd. Codice della strada), relativi ai limiti di velocità dei veicoli a motore ed alla posizione dei veicoli sulla carreggiata. Nel capo d’accusa viene ricordato che la vettura condotta dal Conte,“in prossimità di un tratto curvilineo, invadeva la corsia opposta, impegnata dalla vittima, che si trovava a bordo del motociclo Honda SH tg. EV44892 e, dopo averne urtato la porzione anteriore della fiancata sinistra, lo sbalzava oltre il margine destro della carreggiata, facendolo rovinare sulla scogliera sottostante”. Una dinamica che non lasciò scampo al 17enne.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex