ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Multe-truffa al parcheggio del mercato, si provveda ad annullarle

di Gennaro Romano

FORIO – Continuano le incertezze e le interpretazioni ondivaghe sulla questione delle aree di parcheggio nel comune del Torrione. Le strisce blu sono state infatti “protagoniste” di lunghi mesi di polemiche a partire dalla scorsa primavera, quando i cittadini lamentavano la quasi completa monopolizzazione delle famigerate strisce per ogni spazio di parcheggio. Stavolta, la materia del contendere riguarda il parcheggio intitolato a Cristoforo Colombo. Secondo i vigili urbani  di Forio, sulle strisce blu antistante il mercato comunale,  si può parcheggiare  solo a pagamento con il grattino, mentre non possono assolutamente  parcheggiare   i cittadini di Forio pur se  in possesso dell’ abbonamento mensile;  altrimenti si viene multati dai vigili che dallo scorso anno  sono  delegati  anche al  controllo delle auto parcheggiate nelle strisce blu. A lamentarsi delle multe in modo particolare sono  le casalinghe, che frequentano quotidianamente il mercato quale calmiere, contro gli zelanti vigili. 

A seguito  delle tante  lagnanze delle massaie che pur in possesso di un abbonamento sono state  multate per  aver parcheggiato nelle strisce blu nell’area antistante il mercato, abbiamo chiesto lumi ai vigili sul perché  continuano a multare  chi  parcheggia nonostante la sottoscrizione dell’abbonamento. La risposta è stata categorica: «Rispettiamo le  disposizioni del nostro comandante, che ci ha detto che dobbiamo multare».  Ma le cose non stanno cosi. Tutti i residenti del comune di Forio che hanno  sottoscritto un abbonamento  mensile  possono parcheggiare tranquillamente nelle strisce blu dell’area mercatale e tutte le multe che sono state elevate vanno  annullate d’ufficio in autotutela,  immediatamente, viste  le modalità  in cui sono state inflitte, perché sfiorano  la truffa. Infatti, tutti gli automobilisti, per ottenere il  rilascio del contrassegno dell’abbonamento mensile da esporre sul cruscotto della propria auto, hanno sottoscritto una richiesta/contratto  della società  SIS.

Quest’ultima  rilascia due tipi di contrassegni, uno per i residenti  del comune di Forio, l’altro  per i residenti dell’intera isola d’Ischia. Per i cittadini del Comune di Forio, sul retro della richiesta firmata,  al primo punto è scritto  che  “l’abbonamento dà diritto a parcheggiare  senza limiti di tempo nelle aree di sosta a pagamento del Comune di Forio, e non è valido per Via Matteo Verde e il parcheggio  Cristoforo Colombo”.  Per i cittadini residenti  nell’Isola d’Ischia,  sempre sul retro della richiesta firmata  al primo punto è scritto  che “l’abbonamento dà diritto a parcheggiare  senza limiti di tempo nelle aree di sosta a pagamento del Comune di Forio e non è valido per Via Matteo Verde e il parcheggio  Cristoforo Colombo, area mercato,  in cui si applica la tariffa di 2,00 euro all’ora”. 

Tradotto, l’abbonamento mensile dei residenti del comune di Forio, a differenza di quello dei residenti dell’Isola d’Ischia  che si applica la tariffa di 2,00 euro all’ora, consente  di parcheggiare tranquillamente anche nelle strisce blu del mercato. Perché  i vigili quindi multano?  il loro comportamento   è in   buona fede perché  non sono stati messi  a conoscenza dal proprio comandante che come riportano nero su bianco   le richieste/contratto  della società SIS firmate dai  cittadini/automobilisti  consentono ai cittadini residenti parcheggiare anche nell’area antistante il mercato? Oppure questo è un nuovo metodo per fare cassa visto che quest’anno  non sono stati assunti i vigili stagionali che nel nome del rispetto del codice della strada elevavano multe a iosa?

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close