Statistiche
CRONACA

NAPOLI La Guardia di Finanza sequestra 250.000 articoli contraffatti

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, nell’ambito dell’attività di contrasto alla commercializzazione di prodotti non sicuri e/o contraffatti, ha sottoposto a sequestro oltre 250.000 articoli e in particolare accessori per la persona, per la casa e prodotti elettronici.
Denunciati complessivamente 9 responsabili all’Autorità Giudiziaria per le ipotesi di ricettazione e commercio di prodotti falsi, mentre 14 risultano le segnalazioni alla Camera di Commercio per violazioni di natura amministrativa.

I finanzieri del I Gruppo Napoli, tra il quartiere di Poggioreale e San Lorenzo, Ercolano nonchè Ischia e Capri e nel corso di distinti interventi, hanno sottoposto a sequestro oltre 170 mila prodotti tra bigiotteria, articoli per la casa e prodotti elettronici privi di marcatura CE o di istruzioni in lingua italiana, quindi non conformi, denunciando 3 responsabili e segnalandone 9 alla Camera di Commercio per violazioni al Codice del Consumo.
Anche I “Baschi Verdi” del Gruppo Pronto Impiego, nei pressi della Stazione Centrale di Piazza Garibaldi, hanno sequestrato numerosi capi di abbigliamento falsi e confezioni di profumo contraffatte recanti marchi di noti brand. I responsabili, un 62enne e un 42enne entrambi residenti a Napoli, sono stati segnalati all’A.G. competente.
Mentre tra Torre Annunziata, Castellamare di Stabia e Massa Lubrense le Fiamme Gialle oplontine hanno sequestrato oltre 71.000 articoli non sicuri, come casalinghi e cosmetici, utensileria elettrica professionale e controller per giochi. Al termine dell’attività amministrativa i soggetti segnalati alla Camera di Commercio sono 4 mentre per fattispecie penali 2 sono i responsabili denunciati alla locale Procura.
A Bacoli e Licola Mare i finanzieri del Gruppo di Giugliano in Campania, in due distinti interventi, hanno sequestrato centinaia di pezzi tra portafogli e cover per cellulari riportanti marchi contraffatti di note firme della moda. Sempre le stesse Fiamme Gialle, a Quarto, all’interno di un’attività commerciale gestita da un cittadino cinese, hanno sequestrato oltre 3.400 articoli di bigiotteria in difformità con la disciplina sulla sicurezza dei prodotti. Nel complesso sono stati denunciati 2 extracomunitari e sanzionato amministrativamente il titolare di un esercizio commerciale.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex