Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Nasce il progetto “Casalacco”

Pazza idea, cantava Patty Pravo in quello che ancora oggi resta il più celebre cavallo di battaglia della cantante. E anche quella che stava maturando sull’asse Casamicciola-Lacco Ameno, almeno in una fase embrionale, sembrava essere tale. Fino a quando, pian piano, la cosa è maturata ed è diventata terribilmente seria. E l’accelerazione c’è stata proprio di recente quando al termine di due incontri (sui quali relazioneremo tra poco) è venuta fuori una proposta a dir poco clamorosa, sulla quale si lavorerà a stretto giro sfruttando gli strumenti messi a disposizione delle normative vigenti. Il Comune termale e quello del Fungo hanno deciso di accorparsi e di diventare un unico Comune e attenzione, la cosa sulla carta è molto più avviata di quanto fosse lecito attendersi. Tutto ha avuto inizio qualche tempo fa, nel corso di un incontro che si è svolto nella cornice di Piazza Santa Restituta, all’interno dell’Albergo La Reginella, come è noto a tutti quartier generale del senatore Domenico De Siano. Un pomeriggio, attorno a un tavolino della struttura ricettiva, si trovano seduti – secondo le informazioni in nostro possesso – si trovano seduti, oltre al coordinatore regionale di Forza Italia, i sindaci di Casamicciola e Lacco Ameno, Giovan Battista Castagna e Giacomo Pascale, e l’assessore al Turismo della cittadina termale Ignazio Barbieri. Si discute sull’ipotesi di costituire una sola municipalità e le parti in causa darebbero più o meno il loro assenso. Si può fare, e tutto inizia da lì, perché poi evidentemente c’è chi inizia a muovere ulteriori passi presso le sedi competenti e attenzione, udite udite, si arriva anche ad un secondo appuntamento.

Stavolta la cornice non è più quella del Reginella, e a quanto sembra non c’è nemmeno il senatore Domenico De Siano. Sia chiaro, non perché il progetto non abbia il suo placet ma semplicemente perché quel giorno è impegnato altrove oppure ha ormai delegato agli altri il compito di trovare l’accordo e trovare le linee guida della storica fusione. E allora tutti al Palazzo Bellavista, nella casa comunale, dove i convenuti sono nuovamente Giovan Battista Castagna e Ignazio Barbieri, un esponente della giunta lacchese, il vicesindaco casamicciolese Peppe Silvitelli e l’assessore Loredana Cimmino.

CONTINUA A LEGGERE SU IL GOLFO IN EDICOLA

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex