Statistiche
ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

Navigando verso Aenaria, l’isola riscopre l’importanza del turismo culturale

Di Isabella Puca

Ischia- È iniziata con la benedizione del parroco Don Carlo l’apertura della nuova sede della Marina di Sant’Anna, un gruppo di giovani impegnati da sempre con il mare che dal 2011 hanno deciso di valorizzare, insieme all’archeologa Benini e sotto la vigilanza della Soprintendenza Archeologica, la baia di Cartaromana dove è stata identificata la presenza del sito archeologico sommerso dell’antica Aenaria. In quella baia alle pendici del Castello Aragonese, gli scavi hanno portato alla luce un antico insediamento romano, ormai sommerso, con tratti del porto e la presenza di edifici residenziali. Sabato pomeriggio, l’apertura della nuova sede, un piccolo gioiello nel pieno centro del borgo di Ischia Ponte, che servirà ad accogliere quanti vorranno scoprire qualcosa in più sulla storia della nostra isola.20160604_184322 A moderare i lavori di presentazione la giornalista Annamaria Chiariello che sin dall’inizio ha sottolineato il forte legame con la nostra isola. «Questo spazio, realizzato con le  mani dei giovani della marina di Sant’Anna durante l’inverno, potrà servire per tutti quelli che vorranno capire cosa c’è sotto quel mare che per me è il più bello del mondo. In un momento di crisi come questo credo sia una meraviglia vedere dei giovani che hanno creduto così tanto nel loro territorio. Ischia ha tante bellezze, ma non basta vederne, bisogna usufruirne, senza sfregiarle o scempiarle per valorizzare ciò che c’è». La parola è poi passata all’archeologa Alessandra Benini, cuore della Marina di Sant’Anna, ad ascoltarla, seduti tra le varie file,  l’amministrazione comunale di Ischia, l’assessore alla cultura di Lacco Ameno Cecilia Prota e alcuni albergatori. Il progetto Aenaria è nato due anni fa e ad oggi sono stati ottenuti importanti risultati scientifici che hanno richiamato l’attenzione dei media internazionali, «abbiamo voluto coinvolgere tutti quelli che si occupano di promuovere la cultura.  Dopo due anni – ha dichiarato la dott.ssa Benini- arriveremo quest’anno a 4mila presenze sul sito, cifre importanti per tutta Ischia Ponte. Abbiamo sentito l’esigenza di creare una sede per i nostri ospiti che desiderano fare del turismo culturale». Parte della pavimentazione della nuova sede è trasparente per offrire alla vista il plastico realizzato da Maurizio Ronsini che ripresenta, con una struttura in scala 1:10, le murature trovate sott’acqua e una piccola sorbona per spiegare il lavoro che avviene in un cantiere subacqueo, «a breve avremo anche una ricostruzione 3D della geomorfologia della baia per portare sott’acqua con noi tutti quelli che vorranno». Un breve, ma emozionante, video è stato proiettato agli ospiti: sullo schermo un’isola troppo bella fatta di trazioni, cultura e biodiversità. A portare il saluto della Regione l’avv. Mariagrazia Di Scala, «è questa un’eccellenza creata per lo sviluppo di un turismo che non sia più di massa, ma che guardi alla promozione culturale». «Stiamo seguendo con attenzione il lavoro dei ragazzi della Marina di Sant’Anna – ha detto invece il sindaco Giosi Ferrandino – senza la loro passione non avremo avuto tutto questo. L’isola, troppo dedita a fare profitto, ha trascurato la parte culturale. Un sito del genere può attrarre turisti da tutto il mondo». L’apertura di questo nuovo spazio è per tutti  un punto di partenza per la crescita di un’isola che può e deve mirare alla cultura per promuoversi al mondo, «solo per il turismo culturale ci sono 36,9 milioni di arrivi – ha dichiarato l’assessore alla cultura Carmen Criscuolo – è nostro dovere ripartire dal patrimonio culturale di cui disponiamo». Da parte di Annamaria Chiariello c’è stato, infine, l’invito a tutti gli imprenditori presenti a vendere quest’itinerario e a fare diventare l’isola d’Ischia l’isola della cultura.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x