ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

Nessun quattro zampe a Ischia fa vita da cani In spiaggia, ristorante o albergo sono ospiti di riguardo

Più di 100 gli hotel Pet friendly sono presenti ad Ischia. Sono strutture ricettive che offrono servizi dedicati agli animali. Non solo per gli  amici a quattro zampe che arrivano in vacanza dalle città. Alla luce di questi numeri possiamo sostenere, senza tema di essere smentiti, che Ischia è per i migliori amici dell’uomo una sorta di Eldorado. Esistono infatti ampi spazi verdi dove i cani possono essere portati a passeggio. Ci sono siti internet ad hoc che segnalano gli alberghi petfriendly e consigliano mete e gite al guinzaglio. 

Ci sono però anche divieti. Su tutta l’isola vige il divieto di “condurre cani sulle spiagge libere o su quelle in concessione”. L’ordinanza balneare vigente dice che “è inoltre vietato condurre in spiaggia qualsiasi tipo di animale, anche se munito di museruola o guinzaglio. Sono esclusi dal divieto le unità cinofile munite di brevetto accompagnate da un conduttore munito di brevetto di assistente bagnante/bagnino di salvataggio. Sono esclusi altresì dal divieto i cani guida per non vedenti, i cani utilizzati dalle forze di polizia, fermo restando la facoltà del gestore del singolo lido privato di riservare tratti di spiaggia a famiglie che detengono cani di piccola taglia”. Unica soluzione: portare i cani sulle spiagge libere dopo il tramonto o la mattina presto oppure sostare sugli scogli lontano da chi ha paura dei cani.

Ai guinzagli dei padroni si godono le bellezze naturali, scodinzolano tra le strade e le pinete dell’Isola. Ma non vanno al mare, nel senso che non possono fare il bagno quando sono ai lidi assieme a tutti noi. Certo è che non si può dire facciano una vita da cane i cani che vengono in vacanza ad Ischia con i loro padroni.  Per loro, negli anni, l’accoglienza si è fatta sempre più adeguata alle loro esigenze e soprattutto alle esigenze dei loro amici umani. Spesso i padroni degli amici a quattro zampe sono costretti a lasciarli nelle strutture alberghiere mentre si rifocillano nei parchi termali dove non possono entrare o in spiaggia dove è totalmente vietata la presenza degli animali. Ed è  per questo che si è sviluppata una nuova modalità di accoglienza. “Per cani e padroni, sia italiani che stranieri, la sola accettazione non basta più. Sono alla continua ricerca di altro”, racconta Milena Di Pierri in Lauro mente e cuore del Relais Corte degli Aragonesi e del ristorante Coquille, luogo di grande charme in piazzetta ad Ischia. “Gli animali non sono solo ben accetti, ma sono ospiti privilegiati. Non abbiamo mai avuto un danno, un fastidio o un qualsiasi inconveniente creato dagli animali. Non sempre così è per i padroni” spiega col sorriso la signora Milena. E cita una storia che ha avuto già ampia eco sul web. “Un uomo ha scritto ad un hotel in Irlanda per chiedere se avessero accettato il suo cane. Ricevette la seguente risposta: caro signore, opero negli alberghi da più di trent’anni. Fino a oggi non ho mai dovuto chiamare la polizia per cacciare un cane ubriaco nel corso della notte, nessun cane ha mai tentato di rifilarmi un assegno a vuoto e non ho mai trovato un asciugamani dell’albergo nella valigia di un cane. Quindi, il suo cane è benvenuto. Se lui garantisce, può venire anche lei”. Una simpatica storiella che però illustra bene la quotidianità con cui devono confrontarsi gli albergatori, che cercano di individuare correttivi a certi fastidiosi comportamenti.

Al bar Conquille appena si entra non si può non notare un simpatico punto di ristoro per i cani. “Ci sono due ciotole – spiega Milena –, una con l’acqua e l’altra con i croccantini. Le cambiamo spesso per garantire un ristoro gradevole ed immediato ai cani che vengono qui”. Ma non solo. Il must sono i lettini per i cani. “Quando gli ospiti prenotano presso la nostra struttura e ci segnalano la presenza di animali oltre che essere felici riserviamo loro un’accoglienza speciale. Nelle stanze assegnate prepariamo dei lettini per i nostri amici a 4 zampe. Si tratta di uno spazio totalmente loro dedicato nella stanza dei padroni. In questo modo possono riposare tranquillamente”. Tra le strutture consigliate sui siti specializzati c’è anche il Miramare al Castello. “Alcuni nostri clienti affezionati – spiegano Gianni Mattera, responsabile marketing della struttura e Marianna Sasso, responsabile amministrativa – ci chiedono di portare anche i loro animali. Sono presenze discrete che non disturbano la vacanza degli altri ospiti. Non abbiamo mai avuto alcun inconveniente, anche perché gli animali restano nelle stanze assegnate e non nei locali comuni dove la loro presenza è vietata. Suggeriamo agli ospiti che ci comunicano la presenza di animali al seguito di optare per stanze con il terrazzo perché in questo modo gli animali hanno più spazio e si godono anche la fantastica vista sul Castello Aragonese”. Sono capitate, poi, anche delle richieste aggiuntive da parte dei turisti con cane a seguito. “E’ il caso di una nostra cliente affezionata – spiegano – che negli ultimi anni ci ha chiesto un dogsitter per il cane. Abbiamo accontentato la richiesta ed ogni giorno, per tre volte al giorno, ogni volta per almeno un’ora, veniva nella nostra struttura una dogsitter che si prendeva cura del piccolo  ospite”. Sessanta minuti dedicati al relax, passeggiate nel Borgo di Ischia Ponte e nella vicina pineta.

Mentre gli alberghi si adeguano, però, resta l’assenza di spiagge dichiaratamente Pet Friendly. Ma seguendo le regole del buonsenso i migliori amici dell’uomo vengono accettati normalmente senza problemi in molti stabilimenti balneari. I gestori di lidi spesso chiudono un occhio davanti a cani, soprattutto se di piccola taglia, ed al tramonto. Per gli altri non resta che portare i cani sulle spiagge libere in orari poco affollati o sostare sugli scogli lontano da chi ha paura dei cani.

 

 (SECONDA PUNTATA. LA TERZA SARA’ PUBBLICATA DOMANI GIOVEDI’ 4 LUGLIO)

Giovanna Ferrara

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker