Statistiche
POLITICA

Nessuna tregua, ad Ischia prosegue la battaglia politica

Il consigliere di minoranza Gianluca Trani e il gruppo “Per Ischia” di nuovo all’assalto del sindaco Ferrandino: sull’emergenza Covid-19 chiesto un tavolo operativo permanente

L’ultimo consiglio comunale, in fin dei conti, era stato semplicemente la spia di rapporti ormai tesi, anzi tesissimi, impossibile da recuperare. Il braccio di ferro tra maggioranza e opposizione era emerso chiaramente nel confronto a distanza (il primo in municipio, il secondo collegato in video conferenza) tra il sindaco Enzo Ferrandino e il consigliere Gianluca Trani, che se le erano date e dette di santa ragione. E adesso si riparte, manco a dirlo subito dopo la manifestazione di protesta che si è svolta nella mattinata di ieri nella cornice di Piazza Antica Reggia a Ischia Porto. Un evento al quale ha preso parte anche il primo cittadino il quale, dopo aver manifestato la solidarietà sua personale e dell’intera amministrazione al popolo degli stagionali, ha parlato anche di un significativo stanziamento di oltre un milione e mezzo di euro messo a disposizione delle aziende che in questa tormentata stagione 2020 decideranno di riaprire i battenti conservando intatti i livelli occupazionali.

Un incentivo che Ferrandino ritiene particolarmente efficace o quanto meno da sprone per la classe imprenditoriale, ma sull’argomento è intervenuto proprio nella giornata di ieri il consigliere Gianluca Trani dissotterra nuovamente l’ascia di guerra rivolgendosi al suo avversario dichiarato: “Finalmente il sindaco di Ischia dà segnali di risveglio e, dopo aver ‘pianto miseria’ fino a ieri, annuncia dal palco ciò che noi di Per Ischia chiediamo da settimane, cioè un piano economico-sociale di rilancio con uno stanziamento dichiarato di 1,6 milioni. Per diventare concreti, si apra subito (già da lunedì 1 giugno) un tavolo permanente di confronto nella sala consiliare, aperto a tutte le forze politiche, produttive e lavoratrici, partendo dalla proposta scritta dell’amministrazione e fino a che non si individui una soluzione condivisa per passare dalle parole ai fatti”. Insomma, il consigliere comunale chiede che tutto avvenga in fretta e soprattutto con i riflettori puntati addosso e non certo nel chiuso di una stanza. Il gruppo Per Ischia, infine, ha lanciato anche un altro appello: “Il sindaco si adoperi subito per adottare una delibera di giunta che consenta il differimento a fine anno del pagamento dell’acconto IMU, in scadenza il 16 giugno, senza interessi nè sanzioni. Per legge ne hanno diritto i soggetti, persone fisiche o imprese, che hanno effettivamente registrato difficoltà economiche in conseguenza del Covid-19, difficoltà da attestare mediante presentazione di specifica comunicazione entro una data che stabilirà la giunta. Un provvedimento che può dare respiro a tanti cittadini in un momento difficilissimo”.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x