Statistiche
CRONACA

No al 5G, gli attivisti isolani continuano la battaglia

Una dettagliata relazione è stata inviata ai sei sindaci isolani: nella stessa si chiede di bloccare la sperimentazione sull’isola per tutelare la salute di cittadini e ambiente

Non si arretra di un centimetro, anzi si porta avanti la battaglia con ancora maggior convinzione. Il movimento “No 5G Ischia”, che si batte contro le antenne telefoniche che ormai possiamo tranquillamente definire della discordia, continua ad essere sempre più numeroso come testimoniano anche le adesioni al gruppo social che almeno in termini di seguito si rivelano sempre un ottimo termometro. i responsabili del predetto movimento annunciato infatti di aver trasmesso ai sindaci dei sei Comuni isolani “l’istanza di Moratoria Precauzionale per bloccare la sperimentazione del 5G sulla nostra Isola e per la tutela della salute dei cittadini e dell’ambiente contro le emissioni dannose di radiofrequenze. La richiesta è corredata da un’ampia documentazione che comprende le maggiori ricerche scientifiche nazionali ed internazionali in merito alla pericolosità delle radiazioni elettromagnetiche, i link di riferimento per approfondire le testimonianze, i servizi ed il dibattito internazionale, il rapporto delle associazioni e dei canali di informazione indipendente sugli effetti del 5G sull’ambiente e sull’abbattimento degli alberi d’alto fusto in tutta Italia”.

La responsabile Teresa Coppa spiega poi che il lavoro messo in atto è stato tutt’altro che agevole e infatti dice: “Per produrre questo documento ho dovuto, in queste lunghe settimane di isolamento, documentarmi, appropriarmi dell’argomento e delle informazioni e per me, che mi interesso di cose diametralmente opposte, è stato un lavoro molto impegnativo. Non ci sarei mai riuscita senza il sostegno ricevuto indirettamente da tutte le associazioni ed i gruppi nazionali che si battono con abnegazione e senza interessi personali per questa sperimentazione che ci è stata imposta silenziosamente nonostante il lockdown. Ringrazio pertanto l’On. Sara Cunial che con tanto coraggio ha rappresentato in Parlamento le nostre ragioni, Clara Lidia Settimo (Stop sperimentazione 5G), Maurizio Martucci (Alleanza Italiana Stop 5G) e tutti gli altri che mi hanno mostrato la strada, mi hanno fornito documenti, informazioni, aggiornamenti perché senza di loro non ce l’avrei fatta. Adesso, amici membri (quasi 2000) devo sapere che ci siete perché la battaglia è appena cominciata. Prossime tappe: informazione sui media locali, incontro con i sindaci, petizione. Siete con me? Grazie a tutti!”

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
2 Commenti
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Francesco

Andate a scuola. Quelle vere. Li ci documenta! Non su internet!

Francesco

Andate a scuola. Quelle vere. Li ci si documenta! Non su internet!

Back to top button
2
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x