Statistiche
ARCHIVIO 2ARCHIVIO 5

Sotto Tiro – Il notaio Nino Arturo

Dopo anni finalmente il notaio ci racconta dal suo punto di vista come gli ischitani sono diventati ricchi…  E’ stato per oltre 30 anni il notaio di riferimento della Mizar ed ha contribuito molto ad evitare danni a me ed alla mia agenzia con la preparazione legale che gli derivava dallo studio.

Lui conosce molto bene la storia della ricchezza creata sull’abusivismo. Mi aspettavo, nella sua intervista, una analisi più attenta delle conseguenze sociali di ciò che la ricchezza improvvisa ha provocato nel paese. Il suo studio è stato il centro di tanti poteri. Da lui andavano tutti i politici dell’isola a prendere consigli così come si recavano diversi imprenditori in alcuni casi diventati miliardari grazie alla sua guida.

Lui sa e lo dice che politici, imprenditori e professionisti hanno sempre volato basso. Abbiamo pensato più a riempire di denaro le nostre tasche piuttosto che a batterci per uno sviluppo sostenibile dell’isola per continuare a vivere bene noi e chi viene dopo di noi.

Personalmente, conosco bene le sue battaglie per convincere i politici ad avere dal Governo una legge speciale per Ischia. Ma i politici, gli amministratori dell’isola ed i professionisti hanno pensato che era meglio cavalcare i condoni. Quanti voti e quanta mediocrità abbiamo espresso in questa direzione! Siamo arrivati alla legge Falanga!

Caro Notaio, ora osservi dalla tua bella casa di Sant’Angelo il disastro che sta sotto i nostri occhi. Devi darti una smossa. Dopo le elezioni amministrative di Ischia e Barano l’isola ha bisogno di persone sagge e di vasta cultura per tentare di non affossarla ulteriormente. Perché non crei un osservatorio? Molte persone che come te hanno espresso tanto potrebbero condividere l’iniziativa.

Ads

Potremo fare la battaglia della legge speciale per Ischia, potremo riportare sul territorio la certezza del Diritto, potremo far applicare le ordinanze sindacali e applicare il codice della strada che ad Ischia è un optional. Potremmo, potremmo e ancora potremmo. Ad Ischia si confrontano due schieramenti  dove vi sono tanti di quelli che negli ultimi vent’anni non hanno prodotto niente di buono per il paese.

Ads

Però i due candidati sindaci sono due giovani e chi vincerà non potrà fare a meno di creare una collaborazione con l’altro per il bene del paese. Inserisci persone come te in questo Osservatorio. Oltre ai mezzi culturali hai anche le possibilità economiche, come tu peraltro sostieni. Potremmo discutere di tante cose nell’Agorà della Pineta Mirtina che tenterò di far vivere dopo le elezioni. Tu pensi veramente che gli amministratori possano continuare ad ignorare la società civile per fare solamente i propri interessi? Nino, un appassionato come te del calcio non può abbandonare la partita. No, almeno non adesso.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x