CRONACAPRIMO PIANO

Notti “calde” e movida, al via la task force di Ferragosto

Ieri si è chiuso il primo fine settimana da bollino rosso per l’isola d’Ischia, in attesa del prossimo: il lavoro incessante condotto dalle forze dell’ordine è riuscito ad avere l’auspicato effetto preventivo

Il primo fine settimana da bollino rosso è andato in archivio, poi ci sarà il prossimo che è quello del Ferragosto che per ovvi motivi rappresenterà il vero banco di prova. Ma nell’ambito della cosiddetta operazione “Estate tranquilla” bisogna sottolineare che l’attività in particolar modo di prevenzione messa in atto dalle forze dell’ordine – con un presidio del territorio davvero scientifico e capillare che spesso incute timore agli stessi sconsiderati di turno – ha dato i suoi frutti. Certo, impossibile pensare che non accada nulla nelle fasce orarie più a rischio ed in un momento dell’anno in cui la popolazione sull’isola cresce a dismisura. Ma possiamo dire, pur autorizzando tutti gli scongiuri del caso, che siamo davvero lontani da episodi di violenza e microcriminalità più o meno diffusa come quelli che hanno imperversato per anni.

Polizia e carabinieri hanno presidiato senza soste le aree più gettonate dagli amanti della vita notturna. Non sono mancati momenti di tensione sulla Riva Destra, dove una rissa è stata per fortuna prontamente sedata. E sbarcano adesso anche acquascooter e unità cinofile

Nel weekend che ci siamo appena messi alle spalle da segnalare l’operato del commissariato di polizia di Ischia, guidato dal vicequestore Alberto Mannelli. La strategia dei poliziotti è chiara: dopo gli ultimi tragici eventi che si sono verificati sulle strade isolane (l’ultimo, in ordine di tempo, relativo alla morte del sedicenne albanese Vesmaili Xhemal) e in considerazione dell’elevato numero di turisti sbarcato ad Ischia e alloggiato presso le strutture ricettive, sono stati posti in essere una serie di attività volta a garantire la sicurezza di residenti e turisti sotto molteplici aspetti. In particolare è stato incrementato il monitoraggio della circolazione stradale anche con impiego di pattuglie in abiti civili, per poter meglio scovare e pizzicare soggetti che scambiano le strade per piste di Formula 1 mettendo a repentaglio la vita propria e soprattutto del prossimo. Non solo, attraverso l’ausilio di personale specializzato del Reparto Prevenzione Crimine Campania – giunto sull’isola su disposizione del questore di Napoli – sono stati intensificati i controlli anche sulle abitazioni prese in fitto per il periodo estivo, allo scopo di verificare il rispetto dell’iter burocratico che prevede la segnalazione degli occupanti di un qualsiasi immobile all’autorità di pubblica sicurezza.

Un’ attività, quella condotta dagli uomini guidati dal vicequestore Mannelli, iniziata il primo agosto e che nei primi undici giorni del mese (i numeri sono aggiornati alla mattinata di ieri) fa registrare risultati considerevoli. Sono state infatti controllate 2.250 persone e 1.150 veicoli (di cui 13 sottoposti a sequestro amministrativo), sono state elevate 105 contravvenzioni al codice della strada e ritirate 11 patenti di guida di cui 4 a soggetti che si erano messi al volante con un tasso alcolemico superiore ai limiti consentiti dalla legge. Sono state poi eseguite 13 perquisizioni per reati di vario genere, mentre sono sedici le persone denunciate in stato di libertà all’autorità giudiziaria (di cui 3 minori per gioco d’azzardo, un maggiorenne per lo stesso reato, 3 per guida in stato di ebbrezza, 1 per spaccio si sostanze stupefacenti, 1 per porto abusivo di coltello, 1 per maltrattamenti, 4 per truffa, 1 arresto per maltrattamenti ed uno tristemente noto per omicidio stradale). Ma ritornando alla stretta attualità nella notte tra sabato e domenica oltre a numerosi posti di controllo in punti strategici del territorio, sono state presidiate le aree più gettonate della movida come il porto di Forio, Corso Vittoria Colonna e la Piazzetta dei Pini oltre alla stessa Riva Destra. Dove l’ordinanza per le emissioni sonore varata dal sindaco Enzo Ferrandino pare essere stata rispettata: allo stato non sembrano essere stati mossi addebiti a nessun esercente, ma le notizie in nostro possesso non sono ufficiali. Come riportato da una nota ufficiale della Questura di Napoli “nella settimana di Ferragosto i predetti servizi saranno ulteriormente incrementati sia sul territorio che in mare grazie all’impiego di personale del Reparto Mobile, del Nucleo Cinofili Antidroga e degli acquascooter della Squadra Nautica.

Intanto, proprio all’esterno di uno degli accorsati locali della zona portuale, però, in tarda notte è scoppiata una rissa e sono volate botte tra alcuni soggetti per motivi non ancora chiari. Sul posto, quando la calma era stata ripristinata, sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Ischia, guidati dal cap. Angelo Pio Mitrione, pure autori con l’ausilio del personale in servizio presso le varie stazioni ubicate sull’isola, di un vero e proprio tour de force andato avanti per l’intera notte. Notte che è stata di lavoro anche per i militari della guardia di finanza, agli ordini del tenente Gerardo Totaro, che in particolare ieri mattina hanno fatto visita ad un lido casamicciolese, riscontrando alcune irregolarità.

Annuncio

Foto Franco Trani

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close