Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

“Notti Ischitane e l’insegnante speciale”, il sindaco di Bari Decaro scrive a Enzo Ferrandino

Arcangelo De Chirico ha ambientato il suo libro nel posto che più ama. I proventi delle vendite saranno donati alle associazioni di volontariato che tutelano i diritti dei diversamente abili

Organizzare presentazioni del libro non appena gli spostamenti tra le regioni e la realizzazione degli eventi saranno consentiti. Questa la richiesta del sindaco di Bari, Antonio Decaro, all’omologo ischitano Enzo Ferrandino. «Illustre Sindaco, Caro Collega, scopro con vivo piacere che un mio concittadino, Arcangelo De Chirico, è profondamente legato alla Tua Ischia, tanto da aver voluto scrivere un breve racconto “Notti Ischitane e l’insegnante speciale”, in cui suggella questo speciale legame», scrive Decaro. Ed ancora: «Arcangelo De Chirico, da sempre affezionato frequentatore dell’isola, ha voluto fissare i colori, i profumi e i caratteri del territorio ischitano, con quel carattere di appartenenza proprio di chi è nato sull’isola. Mi permetto, pertanto, di sottoporre alla Tua attenzione la possibilità che l’autore possa presentare ad Ischia il suo libro, non appena gli spostamenti tra le regioni e la realizzazione degli eventi saranno consentiti.  Ti ringrazio anticipo per l’attenzione che vorrai riservare alla presente e colgo l’occasione per salutarTi cordialmente».

ARCANGELO DE CHIRICO
ARCANGELO DE CHIRICO

Arcangelo De Chirico che ha dedicato all’isola verde il suo romanzo “Notti Ischitane e l’insegnante speciale” edito della PlaceBook e disponibile su Amazon, Giuntialpunto, PlaceBook. Il romanzo è il racconto d’amore di Claudio, un uomo che ho conosciuto sul treno da Pescara a Torino. Claudio vive la sua vita ogni giorno come viene, ma è sempre alla ricerca della Donna, perché ha avuto tante avventure estive e non, ma mai un amore vero. Il libro può sembrare una raccolta di pagine di diario, ma ciò è dovuto per giustificare il suo percorso di vita. Durante il racconto, infatti, Claudio non si sofferma dettagliatamente sulle sue avventure pregresse, ritenendole di scarso valore. Claudio racconta in maniera minuziosa, capillare l’unica sua storia d’amore vero, quella con Kitty Capatost. Quella Donna, quell’amore gli hanno cambiato la vita. Claudio, infatti, chiude in maniera netta con il passato e inizia una nuova vita, anzi per lui inizia la vita. Per lui ora l’amore è diventato poesia, non è più solo sesso, rispetta tantissimo quella donna acculturata, sensuale, dinamica, intelligente e molto bella.

ANTONIO DE CARO
ANTONIO DE CARO

La loro storia è un continuo punzecchiarsi e, allo stesso tempo, sognare un futuro insieme. «Ho conosciuto l’isola sei anni fa e non ne posso più fare a meno», ci conferma l’autore. «Me ne sono innamorato tanto da ambientare a Ischia il mio romanzo e raccontando, all’interno della narrazione, anche le tante leggende che riguardano l’isola». Arcangelo De Chirico, Covid permettendo, vuole organizzare una presentazione del libro ad Ischia, «coinvolgendo le associazioni di volontariato, in particolare per i diversamente abili, sul territorio, per avviare un percorso di aiuto e sostegno, grazie ai proventi del libro che donerò loro».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Alina

Un romanzo scadente che dà l’immagine di un’isola riservata ad anziani che vivono l’ultimo canto del cigno. Forse potrebbe riscattarsi solo per la beneficenza a cui è devoluto l’incasso

Back to top button
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x