ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Il Nucleo di Valutazione, Enzo e Dionigi: la grande alleanza nel nome di Cutolo

Il responsabile del settore amministrativo legale del Comune di Barano, Luigi Mattera, ha firmato l’avviso pubblico per la raccolta di candidature per la nomina dell’organismo indipendente di valutazione. Nel documento si rendono noti anche quelli che sono i requisiti richiesti per l’ammissione alla selezione e cioè cittadinanza italiana o di altri paesi dell’Unione Europea, età non superiore ai 65 anni e godimento dei diritti civili e politici. Per il resto vengono richiesti come titolo di studio laurea magistrale, laurea specialistica o quadriennale se conseguita nel previgente ordinamento (in Ingegneria, Economia, Giurisprudenza o lauree equipollenti) ma anche non essere stati destituiti dall’impiego presso una pubblica amministrazione o destinatari di provvedimenti di risoluzione senza preavviso del rapporto di lavoro per cause disciplinari ed essere in possesso di buone e comprovate conoscenze informatiche, in particolare per quanto concerne l’utilizzo di software, anche avanzati. Al Comune collinare ed agli uffici competenti toccherà acquisire le istanze e valutare la loro ammissibilità, poi il sindaco determinerà il giorno in cui i candidati saranno chiamati a sostenere il colloquio teso ad accertare le capacità e le competenze tecniche. Gli incarichi che saranno conferiti avranno una durata triennale e potranno essere rinnovati per una sola volta. Il compenso sarà stabilito nel provvedimento di nomina sancito dal primo cittadino.

Ma attenzione a questo avviso, che ovviamente non nasconde certo soltanto aspetti di natura tecnica e burocratica. Dietro c’è molto di più, ci sarebbe – secondo alcune indiscrezioni provenienti da ambienti bene informati – anche la conferma assoluta e indubitabile di quel legame a prova di bomba che esiste tra Ischia e Barano e che si sarebbe rinsaldato grazie all’elezione nel Comune capofila dell’isola verde di Enzo Ferrandino alla carica di sindaco. E a dimostrazione di quanto andiamo asserendo e di quanto peraltro riferiscono un po’ tutti gli addetti ai lavori già prima del successo elettorale di maggio (quando cioè il possibile scenario veniva soltanto paventato) c’è un clamoroso accordo tra le parti che riguarda proprio il Nucleo di Valutazione di Barano. Dove, segnatevi questo nome, finirà tale Domenico Cutolo, che di recente proprio Enzo Ferrandino è andato a pescare nel Comune di Volla e si è tirato nel palazzo municipale di via Iasolino con l’incarico di responsabile del settore finanziario in luogo del defenestrato Antonio Bernasconi. Il sindaco d’Ischia avrebbe insomma chiesto all’amico Dionigi di inserire nel novero dei prescelti questo professionista, che così avrà modo di incrementare il suo “gruzzoletto” mensile rimediato sull’isola rendendo più piacevole la sua attività professionale ad Ischia. Poi, ovviamente, non chiedeteci se e come il buon Enzo pensa di ricambiare la cortesia, certamente ci sarà tempo e modo. Già che siamo in tema, allora ve ne raccontiamo un’altra e vi diciamo pure che un altro membro dell’organismo di valutazione sarà un altro nome, e ci riferiamo a un non eletto alle recenti elezioni amministrative nella lista di Dionigi Gaudioso. O a una non eletta, aggiungiamo, giusto per osservare criteri e parametri della cosiddetta “par condicio”. Di chi si tratta? Beh, stavolta a differenza di Cutolo preferiamo lasciarvi col fiato sospeso.

Nel frattempo, da un organismo all’altro e già che ci siamo anche da un Comune all’altro, ad Ischia l’aria che tira non è delle migliori. Intanto il presidente del consiglio comunale, Ottorino Mattera, ha convocato una seduta del civico consesso. L’appuntamento è per il giovedì 21 dicembre alle ore 10 (quando dovrebbe andare deserta) in prima convocazione e per il giorno successivo alle 15.30 in seconda. Tre i punti all’ordine del giorno: Modifica del Regolamento dell’imposta di soggiorno come determinato con deliberazione di C.C. n. 35/2015; Affidamento della riscossione coattiva delle entrate comunali (derivanti da contravvenzioni al C.D.S.) all’Agenzia delle Entrate – riscossione; Rinnovo componenti della Commissione locale per il paesaggio. Triennio 2017-2020. E una partita decisamente interessante si gioca proprio in merito a questa commissione che continua a non far placare i malumori in seno alla maggioranza, anzi finisce con l’alimentarli ogni giorno che passa. E’ già sentore comune che stavolta la nomina dei componenti – che per l’appunto dovrebbe avvenire nel consesso che, in barba all’atmosfera natalizia, promette di essere ad alta tensione – potrà davvero mettere tutti contro tutti. Enzo Ferrandino tesse la sua tela come fa di solito: nessuna riunione di gruppo o confronto politico, intercetta i singoli consiglieri cercando in questo modo (poco ortodosso, chissà quanto efficace) il cerchio anche se l’impresa non è certo agevole. Da accontentare c’è la lista Orizzonte Comune che ha bisogno del terzo voto per eleggere il suo componente che dovrebbe uscire tra Gronchi ed Ungaro, anche se corre voce che ci sarebbe una strategia del leader Ottorino Mattera per riportare in commissione proprio Raffaele Ungaro. Un’operazione, questa, che non viene assolutamente vista di buon grado da un “trombato di lusso” delle ultime elezioni amministrative, quel Luca Spignese che mastica amaro perché vede gli altri avanzare mentre lui rimane fermo al palo. Non è questa l’unica matassa da sbrogliare, volendo usare un celebre modo di dire. C’è anche Paolo Ferrandino che “butta calci” e che il sindaco vorrebbe accontentare anche per mettere da parte qualche rancore e dissapore che peraltro lo stesso geometra della Pagoda aveva elegantemente manifestato proprio in una intervista rilasciata al nostro giornale. Insomma, un panorama ancora incerto e nel quale si accettano scommesse e noi vogliamo chiudere affidando un interrogativo ai nostri lettori: a chi andrà il voto di Enzo Ferrandino? Sarà di certo una gradita strenna natalizia per il prescelto di turno. Al consiglio manca una settimana, ma già non vediamo l’ora…

Gaetano Ferrandino

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button
Close