Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Nuova colonnina per la chiamata taxi in Piazza Marina a Casamicciola

LACCO AMENO. Il Comune del Fungo è pronto ad assumere cinque nuove unità. L’ente ha varato il lancio dei relativi bandi di concorso pubblico per esami volti all’assunzione a  tempo indeterminato, che significa la possibilità del classico e sempre ambito posto fisso nella pubblica amministrazione. Nel dettaglio, si tratta di un  posto di istruttore direttivo contabile, categoria “d”,  posizione economica “d1” – a tempo indeterminato e part-time al 50%; un  posto di istruttore amministrativo, categoria “c”,  posizione economica “c1”, a tempo indeterminato e part time al 50%. Poi due posti di istruttore di vigilanza, cioè agente di polizia municipale,  categoria “c”, posizione economica “c1”, part time al 50% ed indeterminato. L’unico caso di assunzione a tempo pieno e indeterminato è quello per un  posto di istruttore tecnico, categoria “c”, posizione economica “c1”. I bandi sono la naturale conseguenza della delibera di giunta municipale dello scorso 15 maggio, per la copertura dei posti in pianta organica indicati nel piano di fabbisogno 2018. Tutti gli aspiranti candidati troveranno le istruzioni per partecipare sull’albo pretorio del Comune. Per ciascuno dei quattro concorsi indetti, nel caso in cui i candidati siano più di cinquanta, sarà organizzata una preselezione da svolgersi attraverso quiz a risposta multipla, per determinare gli ammessi alle successive prove scritte. Chi riuscirà a superarle, accederà a quella orale. Saranno anche valutati i titoli di studio, di servizio, oltre a quelli culturali e al proprio curriculum formativo e professionale. Al termine della prova orale, la Commissione, che dispone di trenta punti per ciascuna prova e di dieci punti per i titoli, predispone la graduatoria di merito: il punteggio finale sarà dato dalla somma dei voti conseguiti nelle prove scritte e in quella orale, e del punteggio per i titoli valutati. Dopo l’approvazione e la dichiarazione del vincitore del posto messo a concorso, la graduatoria di merito resterà valida per tre anni dalla data di approvazione, e potrà essere utilizzata per la copertura di posti a tempo indeterminato che si rendessero disponibili nello stesso profilo professionale successivamente all’indizione.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x