Statistiche
CRONACA

Nuove deleghe per Carla Tufano e Carmela Monti

All’assessore viene conferita quella in materia di cultura, alla consigliera comunale vanno le pari opportunità

Continua a delinearsi con maggior precisione l’assetto dell’amministrazione comunale di Lacco Ameno guidata da Giacomo Pascale. Il sindaco ha infatti sottoscritto due decreti coi quali ha attribuito altrettante deleghe. Con il primo, è stata attribuita all’assessore Carla Tufano la delega in materia di cultura. L’architetto Tufano, come si ricorderà, è già titolare della delega alla pianificazione, ai beni culturali e al complesso di Villa Arbusto. La nuova attribuzione è quindi coerente alle precedenti, vista l’intenzione programmatica dell’amministrazione di valorizzare determinati siti storici presenti sul territorio comunale, dunque la delega alla cultura si configura come un’integrazione diretta a consentire un percorso più agile e incisivo dell’azione amministrativa.

Con il secondo decreto, Pascale ha conferito alla consigliera comunale Carmela Monti, già titolare dell’importante delega alla pubblica istruzione, anche quella in materia di pari opportunità. Un incarico in linea con la volontà di attribuire significative responsabilità a tutti i componenti della squadra che ha attivamente sostenuto la compagine risultata vincitrice alle ultime, combattute elezioni lacchesi. Come è noto, la giunta oltre a Carla Tufano comprende il vicesindaco Giovanni Zavota con la delega ai lavori pubblici, mentre l’avvocato Leonardo Mennella è delegato al contenzioso, al comando vigili e alla viabilità. Infine il dottor Giacinto Calise si occupa di bilancio, turismo, spettacolo e grandi eventi. Le deleghe non si esauriscono con la giunta, in quanto come detto numerose importanti materie sono state delegate ai consiglieri eletti: al consigliere Pietro Monti sono state conferite quelle alle politiche cimiteriali, all’edilizia privata, all’urbanistica e ai trasporti. Ciro Calise il “barbiere” è stato invece delegato alla nettezza urbana, alla pubblica illuminazione, all’ambiente e all’estetica cittadina. Dante De Luise si occupa del demanio marittimo, delle politiche sociali e della manutenzione, mentre a Giovanni De Siano “lo sceriffo” è stata conferita quella all’approdo turistico, all’innovazione e alla pesca e agricoltura.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x