Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5CRONACAPRIMO PIANO

Nuovi pullman a Capri e Procida, De Gregorio rassicura: «Arriveranno anche a Ischia»

ISCHIA. La polemica è scoppiata nei giorni scorsi. Alla notizia che a Procida e Capri stavano arrivando nuovi mezzi per il trasporto pubblico, gli ischitani si sono ribellati. “Non sbarcherà nulla di nuovo. Dobbiamo accontentarci degli autobus che vennero presentati in pompa magna qualche anno fa per rinforzare il parco auto dei depositi di via Michele Mazzella”, hanno detto in tanti. A stoppare le polemiche ci ha pensato il presidente dell’Eav – Ente autonomo Volturno- Umberto de Gregorio. “I mezzi arriveranno anche su Ischia. Questa è una polemica stupida ed inutile. Chi ha sollevato questo presunto polverone l’ha fatto con l’intento di agitare le acque senza motivo”. Rassicura, poi tutti, De Gregorio: “I mezzi sono previsti anche per l’isola di Ischia. State tranquilli”. Ma il numero uno di Eav, non ci sta e rilancia: “Quando mi sono insediato tre anni fa sull’isola di Ischia non circolavano i pullman dell’Eav. A chi cerca di fare inutili polemiche, quindi, voglio ricordare questo dato per ribadire che sull’isola arriveranno ulteriori mezzi appena la Regione Campania espleterà la gara”.

DE LUCA E I NUOVI PULLMAN

Nei giorni scorsi il Presidente della Giunta della Regione Campania Vincenzo De Luca ha annunciato l’arrivo di 160 nuovi pullman. “E’ partita la nuova gara per acquistare entro il 5 aprile 160 nuovi pullman (di cui 35 minibus su misura per le isole di Capri e Procida), che andranno ad aggiungersi ai 130 autobus in consegna entro l’estate e ad ulteriori 190 per la fine dell’anno – ha detto De Luca –Complessivamente, entro il prossimo anno, metteremo su strada 800 nuovi autobus per un investimento di 200 milioni di euro: una rivoluzione di civiltà per il trasporto pubblico locale e un grande sostegno alle imprese, in primo luogo campane, che producono i mezzi”.

 

TRE ANNI FA I BUS POLACCHI

Ads

Presentati come la panacea di tutti mali della mobilità sull’isola di Ischia, portarono con sé tante polemiche. Si tratta dei 12 Solaris acquistati dalla Regione Campania dalla Polonia destinati a Ischia. Da tre anni circolano sulle strade dell’isola dove sono arrivati già vecchi. Il loro contachilometri, infatti, era in stato avanzato con i tanti percorsi già effettuati in dieci anni di onorabile servizio.

Ads

MARIA GRAZIA DI SCALA E I BUS NUOVI MA GIA’ VECCHI

“Fa piacere sapere che per la fine del 2020 la Campania potrà contare su circa 800 bus nuovi. Un po’ meno constatare che i mezzi ‘su misura’ saranno appannaggio esclusivo di Capri e Procida ma non di Ischia che pure conta un reticolo di strade minori e stradine sulle quali è impensabile far continuare a circolare quelli di grandi dimensioni”. La consigliera regionale di Forza Italia, l’ischitana Maria Grazia Di Scala, non ci sta. Da componente della Commissione Trasporti, poi, attacca. “Una programmazione meno miope ed una parola un po’ più chiara sulla destinazione dei mezzi del nuovo parco autobus sull’intera regione sarebbe stata più che opportuna”. La consigliera ricorda l’arrivo dei nuovi (anche se già vecchi) mezzi sull’isola “Ricordo che l’ultima volta che l’isola di Ischia si è vista destinare dei bus si trattava di mezzi usati, i famosi Solarias gialli e rossi della Polonia, le cui foto fecero il giro del mondo col loro strascico di polemiche”, ha ricordato Di Scala. “Lungi da noi un processo alle intenzioni ma l’esperienza insegna e l’onorario pagato da Ischia ed altre realtà disagiate è stato già abbondantemente versato e a caro prezzo”, ha concluso.

Francesca Pagano

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x