CRONACAPRIMO PIANO

Nuovo parcheggio di Panza tra mille ombre, ecco le criticità

La nuova area di sosta da poco consegnata alla cittadinanza presenta alcuni problemi evidenziati dai cittadini della zona

Dopo tanto lavoro finalmente la frazione di Panza può finalmente gioire per il suo nuovo parcheggio. Bello, sistemato e ordinato. Un notevole passo avanti rispetto al passato. Una nuova comodità che consentirà ai residenti di avere nuovamente la possibilità di parcheggiare le auto a pochi passi dal centro del vivace e attivo centro di Panza e una nuova opportunità per i turisti per raggiungere le bellezze incastonate nella periferia di Forio, senza dimenticare i numerosi eventi in programma nel ricco calendario di eventi previsto per la prossima estate, piena di belle sorprese. Ma la bellezza dei lavori appena terminati non può fare a meno di mettere in evidenza alcuni problemi di cui alcuni cittadini particolarmente critici, animati però sempre da spirito costruttivo e propositivo, hanno evidenziato.

A contarli si fa presto ed è inutile cercarli nel resto del perimetro adibito a nuovo parcheggio. Le strisce bianche, quelle destinate al libero parcheggio, anche senza grattino, sono appena 10. Forse troppo pochi Potrebbero essere occupate – come ha sottolineato Augusto Coppola – preda degli esercenti di zona rendendo così quasi impossibile per gli automobilisti che hanno necessità di parcheggiare saltuariamente riuscire a trovare un posto con strisce bianche. Consiglio del cittadino? Ne servirebbero almeno il doppio.

Altro punto dolente: il parco giochi, già presente prima, adesso è stato ulteriormente valorizzato e questo è sicuramente un bene. <Consentire ai bambini della frazione di Panza di avere uno spazio all’aperto dove poter giocare è sempre un bene pur di tenere i piccoli lontani dalle grinfie della tv o degli smartphone. Ma dove sono le panchine? Genitori e nonni non hanno la possibilità di accomodarsi mentre i piccoli giocano.

E ancora. Sempre sul parco giochi c’è chi si lamenta dell’illuminazione. Fin troppo potente e con luci abbaglianti che non rilassano ma semmai snervano, parola di chi è andato sul posto quando il buio incalza. Insomma, evviva il nuovo parcheggio, ma c’è ancora tanto da migliorare.

Annuncio
Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close