Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Ombre su Casavatore, assolto Piricelli

Il tribunale di Napoli Nord, presidente Maffei, ha assolto l’ischitano Antonio Piricelli, attuale comandante della polizia locale di Casandrino, con la formula più ampia perché il fatto non sussiste. Un risultato che cancella qualsiasi ombra sull’operato del colonnello che era rimasto coinvolto in un’inchiesta giudiziaria decisamente non di poco conto. Tutto ha origine nel lontano 2017 quando con decreto firmato dal presidente della Repubblica viene disposto lo scioglimento del Comune di Casavatore per permeabilità dell’ente locale ai condizionamenti esterni della criminalità organizzata. Nel testo del decreto a Piricelli venivano rivolte accuse tutt’altro che irrilevanti, quali l’aver omesso di mettere in atto controllo sull’abusivismo edilizio, in tal modo agevolando secondo l’accusa edificazioni sine titulo e conseguenziali speculazioni edilizie riferite agli interventi del “piano casa”. Un’accusa che aveva visto il nostro concittadino scegliere come difensore di fiducia l’avvocato Girolamo Catena e che nell’ottobre 2018 aveva portato alla notifica di un avviso di conclusione indagini per il reato previsto e punito dall’art. 27 comma 1 e 2 del DPR. 380/2001, perché in qualità di Comandante della Polizia Locale del Comune di Casavatore faceva eseguire opere edili abusive non esercitando la dovuta vigilanza sul complesso residenziale sito in Casavatore alla Via Taverna Rossa. Nei venti giorni dalla notifica della conclusione di indagine il comandante Antonio Piricelli ha chiesto di essere interrogato dal pubblico ministero. Successivamente proprio l’accusa ha chiesto di archiviare il procedimento a suo carico con una motivazione che non lasciava spazio a dubbio alcuno. Scriveva tra l’altro il pm: “Si rileva che dalla documentazione allegata all’interrogatorio reso, emergono una serie di interventi e sopralluoghi effettuati dallo stesso in ordine ai fabbricati in oggetto, il giudice per le indagini preliminari a seguito della richiesta ha emanato decreto di Archiviazione”.

Ma non era questo l’unico addebito che veniva rivolto all’allora comandante della polizia locale di Casavatore. Nel decreto di scioglimento firmato da Sergio Mattarella si leggeva anche che in ambito comunale l’azione dei dirigenti era improvvisata e si estrinsecava per un verso in un costante ricorso ad affidamenti diretti di lavori pubblici e servizi in violazione dei principi di trasparenza, rotazione e finanche nella totale omissioni di controllo e vigilanza che secondo l’accusa – nel periodo di riferimento – avevano evidenziato che alcuni servizi con in testa quelli dell’Area Vigilanza (Polizia Locale) erano stati affidati ad aziende non presenti nell’elenco. Nella primavera 2019 viene emesso un avviso di conclusione indagine per il reato di abuso d’ufficio perché “in concorso tra loro e in esecuzione di un disegno criminoso, Piricelli in qualità di comandante della polizia locale e l’amministratore unico della società di apparecchiature per il servizio di dispositivi di controllo automatici fissi omologati per il rilevamento di infrazioni al codice della strada, nonché determinatore e beneficiario, nell’esercizio delle funzioni pubbliche al primo attribuite, in violazione di legge e regolamenti che consentono un affidamento diretto per il servizio di manutenzione degli impianti semaforici e noleggio di rilevazioni di infrazioni al passaggio con il rosso alla suddetta società, in tal modo dando luogo in virtù di un frazionamento dell’importo ad un affidamento diretto e procurando un ingiusto vantaggio patrimoniale alla società in quanto risultava affidataria dell’incarico in assenza di una regolare procedura di gara…”. Da qui il rinvio a giudizio per Antonio Piricelli che viene stabilito dai gip.

Si è svolto così un processo che ha visto celebrato la sua ultima udienza lo scorso 22 giugno, un’udienza al termine della cui requisitoria il pubblico ministero ha chiesto l’assoluzione per l’imputato all’organo giudicante, segno evidente che l’accusa non aveva rinvenuto elementi tali da poter provare condotte delittuose da parte del Piricelli. Il collegio del Tribunale di Napoli Nord Presidente dottor Maffei ha pronunciato la sentenza nel procedimento penale a carico del comandante colonnello Antonio Piricelli ed haassolto gli imputati per il reato a loro ascritto perché il fatto non sussiste. La fine di un incubo per il nostro concittadino che tra l’altro all’epoca dei fatti in questione era finito anche in una relazione della DDA trasmessa al Ministero dell’Interno nella quale veniva tra l’altro specificato: «Grave appare per un operatore di polizia che dovrebbe  essere  il più prossimo referente per la collettività in un  territorio,  come Casavatore, ove spesso regna l’omertà e la scarsa collaborazione dei cittadini con le forze di polizia, non enunciare  fatti  costituenti reati, così come emergono dal  quadro  accusatorio  con  riferimento alle singole ipotesi omissive, concretizzatesi nella mancata denuncia ricevuta da una cittadina di minacce subite dalla stessa ad opera di persone legate al gruppo di Omissis  allo  scopo  di  farla  desistere dall’intento di votare la  candidata  Omissis  e  al  non  aver  dato seguito alla notizia di irregolarità  nello  svolgimento  del  primo turno elettorale riferite dalla candidata Omissis che  paventava  uno scambio di voti-soldi». E ancora aggiungeva la relazione: «Anche sul piano disciplinare emergono diverse  circostanze  nelle quali Omissis ha dimostrato negligenza  nell’esecuzione  dei  compiti assegnati,  confluite  nel  deferimento  dello stesso all’Ufficio Procedimenti Disciplinari dell’Ente e nella richiesta del  Segretario comunale del 27 maggio 2016 al Sindaco, per il trasferimento ad altro incarico  del  Omissis  per  superare  le   difficoltà  da questo strumentalmente frapposte relativamente alle richieste di  notizie e informazioni sia della Commissione di accesso che della Procura della Corte dei Conti»

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x