CRONACAPRIMO PIANO

Ombre sulle assunzioni sull’asse Ischia-Barano

Forze dell’ordine in “visita” presso i due municipi isolani verosimilmente per acquisire documentazione in grado di far luce su alcune perplessità. Nel mirino, in particolare, la data del 13 dicembre 2021: in una sola giornata fioccano richieste, riscontri, determine. Ma perché quella inusuale corsa contro il tempo?

Mettiamola così, negli ultimi tempi la presenza delle forze dell’ordine dalle parti del palazzo municipale di via Iasolino a Ischia stanno diventando più frequenti – o se preferite meno rare, tanto all’atto pratico non cambia granché – di quanto accadesse in un passato anche recente. E così dopo la vicenda legata all’indagine ed alla sortita operata dagli agenti del commissariato di polizia di Ischia per la nota vicenda del lastrico solare sulla Riva Destra (che ha portato anche all’iscrizione nel registro degli indagati di un consigliere comunale), questa volta a percorrere i corridoi comunali secondo indiscrezioni attendibilissime in nostro possesso sono stati i militari della Guardia di Finanza. Le Fiamme Gialle avevano lo scopo di verificare probabilmente le legittimità delle varie graduatorie “prestate” tra Comuni negli ultimi anni anche se pare che all’attenzione delle forze dell’ordine sembrano esserci i rapporti con il vicino Comune di Barano. Un indizio rafforzato dal fatto che i finanziarti avrebbero bussato anche dalle parti delle stanze dei bottoni collinari e dunque troppo facile sommare uno più uno ed ottenere due.

Non è la prima volta che dalle parti di porto d’Ischia ci sono mal di pancia relativamente alla tematica in questione. In molti ricordano l’assunzione del dott. Antonio Bernsconi che ha coinvolto tra l’altro anche il collega Marino in un’inchiesta di cui si attendono esiti e sviluppi. E allora ecco venir fuori le malelingue e sostenere che non bisogna sforzarsi molto per intuire che l’unica graduatoria “sfruttata” negli ultimi tempi tra i due Comuni da sempre ritenuti alleati è quella del Comune di Barano relativa alla categoria C con l’intento di assumere in quel di via Iasolino il geometra Filippo Buono, che nel relativo concorso sia era piazzato in quarta posizione.

Ma su cosa gli investigatori potrebbero aver prestato la loro attenzione? Verosimilmente, ciò che desta più di una perplessità è la vicinanza tra le date di più atti collegati tra loro. L’assunzione del geometra ischitano si sarebbe necessaria per sbloccare la graduatoria e consentire al Comune di Barano di annoverare tra le proprie fila Anna Marna. La fatidica data è quella del 13 settembre 2021. Tutto si svolge velocemente quel giorno, in maniera straordinariamente celere, con dinamiche e tempistiche che forse non hanno precedenti: richieste, riscontri, determine, tutto reca quella data. Onestamente – ma siamo profani, e lo specifichiamo a scanso di equivoci – non capiamo la motivazione, che sicuramente ci sarà, di questa folle (o almeno singolare) corsa contro il tempo, ma ciò che ci colpisce é la circostanza che, mentre la determina di assunzione della Marna da parte del Comune collinare porta la data del 13 settembre 2021, quella del geometra da parte del Comune di Ischia é datata 14 settembre 2021. Ora la domanda sorge spontanea: come fa il Comune di Barano ad assumere la Marna, se il Buono non é ancora stato assunto dal Comune di Ischia? Così facendo é come pescare all’interno della graduatoria la persona più gradita, pratica non consentita dalla legge, che impone invece di rispettare l’ordine di graduatoria.

A dire il vero nell’atto di assunzione della Marna troviamo un riferimento alla richiesta di disponibilità, datata 6 settembre, inviata dal Comune collinare al Buono e, udite udite, anche il richiamo ad un riscontro del Comune di Ischia del 13 settembre 2021 dove si afferma che “il Comune di Ischia ha comunicato di aver disposto l’assunzione del geometra….., nato a ….., attingendo dalla graduatoria in parola”. Ora di due l’una, o chi scrive l’atto amministrativo incappa in un marchiano errore, mal interpretando il riscontro del Comune di Ischia, visto che l’assunzione avviene con determina del giorno dopo o il Comune di Ischia dichiara ciò che non é o meglio ciò che ha in animo di fare l’indomani, pur avendo probabilmente già chiesto la disponibilità al futuro dipendente. Tutto può avere una giustificazione ma, a nostro avviso, il Comune di Barano avrebbe dovuto assumere il Buono e non la Marna. Inoltre, a ben guardare la graduatoria, sotto la nostra (e purtroppo evidentemente non solo la nostra) lente di ingrandimento, nella determina di assunzione della Marna viene inquadrata prima per un’assunzione nel settore Amministrativo nel seguente periodo “Dato atto che il summenzionato piano prevede, tra l’altro, l’assunzione, nel corso dell’anno 2021, di una unità a tempo pieno ed indeterminato di categoria C nel Settore AMMIMISTRATIVO” e poi nel settore Tributario quando dice “Selezione pubblica per titoli ed esami per l’assunzione a tempo pieno ed indeterminato di un Istruttore Amministrativo – Posizione giuridica C – Posizione economica C1 da destinare al Settore TRIBUTARIO del Comune di Barano d’lschia approvata con Determina del Responsabile del Settore I R.G. n. 223 del 14.09.2018”. Ma le anomalie non finirebbero affatto qui perché il Comune di Ischia assume il geometra come istruttore economico finanziario. In due determine abbiamo una graduatoria che cambia volto ben tre volte! Ma la determina 223 del 2018, di approvazione della graduatoria incriminata, parla di settore tributario mentre la Marna viene assunta per il settore amministrativo e il geometra come istruttore economico finanziario. Ai posteri l’ardua sentenza, sempre che non ci entri a gamba tesa prima qualcun altro.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Gabriele

Mammagari li arrestassero

Back to top button
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex