CULTURA & SOCIETA'

Operazione “PlasticfreeGC”: raccolti oltre 4.000 kg di rifiuti plastici

All’iniziativa, promossa dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto unitamente al Ministero dell'Ambiente, hanno partecipato associazioni ed oltre 100 ragazzi dell’Istituto Comprensivo “Capraro”

Nell’ambito campagna ambientale denominata “PlasticfreeGC”, promossa dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto unitamente al Ministero dell’Ambiente su tutto il territorio nazionale, coordinata a livello regionale della Direzione Marittima della Campania, che ha come principale obiettivola sensibilizzazionedella collettività sul problema dell’invasione da plastica nei nostri mari e sulle coste italiane, nella giornata di venerdì 20 settembre sulle coste del Comune di Procida, sotto il coordinamento dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Procida guidato dal T.V. (C.P.) Calogero Carapezza, si è svolta una manifestazione avente carattere prevalentemente educativo, con la partecipazione di studenti, associazioni e sodalizi locali, in una attività di raccolta dei rifiuti plastici presso i principali arenili.

Tale evento si colloca all’interno di un percorso educativo che vede il personale della Guardia Costiera impegnato presso gli istituti scolastici al fine di diffondere tra i giovani studenti la cultura del mare e le regole per una fruizione sicura e rispettosa dell’ambiente marino.

«La giornata – dice il comandate dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Procida T.V. (C.P.) Calogero Carapezza – si è svolta con il patrocinio degli enti locali ed in piena sinergia con l’Associazione di promozione sociale “LE VIE DEL MARE” e della Cooperativa Sociale Arturo ed è consistita in attività didattiche con pulizia di tratti di arenile e specchi acquei in diverse località dell’isola ed altre associazioni locali e si è conclusa con la pesatura del materiale raccolto e con il conferimento di circa 4.000 kg di rifiuti plastici.

In particolare – conclude il Comandante Carapezza – sono state individuate quali aree di raccolta la spiaggia di “Punta Lingua”, l’approdo della “Corricella” e “Marina di Chiaiolella dove i circa 100 ragazzi dell’Istituto Comprensivo “Capraro” di Procida, hanno contribuito a liberare dalla plastica i tratti di arenile interessati. Fondamentale è stata la sinergia instaurata con l’Amministrazione Civica ed il personale volontario intervenuto che ha consentito un sereno e proficuo svolgimento della manifestazione».

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button