ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Palazzetto dello sport, proseguono i lavori di pulizia

Proseguono senza sosta alcuna i lavori di pulizia nell’area esterna del palazzetto dello sport di via Casale. Dalle prime luci dell’alba di ieri alcuni operai si sono recati in loco per provvedere alla rimozione delle sterpaglie e di altre cianfrusaglie che da lungo tempo facevano bella mostra di sé a pochi metri dalla struttura sportiva e dalle private abitazioni. Con l’ausilio di un braccio meccanico uno degli operai della ditta incaricata dal Comune di Forio ha liberato la zona dai resti di alcune piante che erano stati allocati nell’area prossima al palazzetto. Una cartolina indecente, soprattutto se consideriamo il fatto che la struttura di via Casale viene quotidianamente frequentata da atleti di tutte le età, che meritano di praticare attività fisica in luoghi salubri e non a contatto con rifiuti o camion della nettezza urbana arrugginiti e abbandonati a sé. Per la cronaca, le predette sterpaglie sono state raccolte – si spera soltanto provvisoriamente – in alcuni container posti sempre nei pressi del palazzetto e coperti da alcuni teloni.

Come di certo ricorderanno i nostri lettori più attenti, l’opera di riqualificazione dell’area esterna del palazzetto dello sport di via Casale è partita lo scorso 26 maggio, allorquando alcuni operai hanno rimosso i mezzi della Super Eco che da tempo immemore stavano marcendo nei pressi della struttura. In quella circostanza raccogliemmo le considerazioni del consigliere Cristian Castaldi, che dichiarò al nostro quotidiano: «Nei prossimi giorni l’area del palasport di Forio sarà dotata di un impianto di videosorveglianza, attraverso cui saranno individuati – e multati – coloro che hanno la cattiva abitudine di conferire i propri rifiuti nei pressi del palazzetto». Castaldi affermò inoltre che per i trasgressori «sono previste multe che si aggirano attorno ai 700 euro». In attesa che l’amministrazione comunale mantenga le proprie promesse installando le telecamere “anti-furbetti”, speriamo che il palazzetto dello sport di via Casale torni ad essere un luogo di sport, e non un lurido ricettacolo. Inoltre, a costo di attirarci le antipatie di qualche ambientalista locale, invitiamo il Comune di Forio a prendere in seria considerazione l’opportunità di collocare i camion della nettezza urbana nell’area di trasferenza sita in località Zaro. Una scelta sicuramente sofferta, ma che porterebbe degli indubbi vantaggi, non ultimo quello di offrire ai nostri turisti un’immagine migliore del nostro paese.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button