ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Panza, la scuola media tra abbandono e fatiscenza

di Gennaro Savio

FORIO – Mentre in Consiglio comunale da tre anni a questa parte, nonostante le ripetute richieste del Consigliere di opposizione Domenico Savio, non si riesce a discutere delle problematiche sociali che attanagliano Forio perché la maggioranza guidata dal Sindaco Francesco Del Deo abbandona puntualmente l’aula consiliare quando si giunge alla trattazione di importanti punti posti all’ordine del giorno, il Paese muore letteralmente tra abbandono, fatiscenza e pericoli. Tra le strutture comunali tristemente abbandonate, c’è la scuola media di Panza. A parte il selciato dissestato e le erbacce che abbondano all’esterno della palestra, quello che preoccupa di più è lo stato di fatiscenza in cui versa l’intero istituto scolastico. Lesioni sulle facciate esterne, intonaci crollati dai cornicioni da cui fuoriescono e fanno brutta mostra di se i tondini di ferro arrugginito e calcinacci a rischio crollo danno il senso dello stato di fatiscenza in cui versa la scuola secondaria di I grado “Leonardo D’Abundo”. Mancanza di manicotti antincendio, una tettoia completamente distrutta dall’incuria e alcuni sacchetti dei rifiuti abbandonati per terra completano il desolante quadro dello stato di abbandono in cui viene tenuto quest’importante istituto scolastico.

Domenico Savio, Consigliere comunale del Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista, ha attaccato in merito l’immobilismo dell’amministrazione comunale chiedendo con forza che parte dei soldi stanziati per abbellire l’ingresso del Paese venga immediatamente impegnato per la messa in sicurezza delle scuole foriane. “La facciata esterna della scuola media di Panza – ha dichiarato Domenico Savio – versa in una situazione di preoccupante abbandono. Intonaci caduti con ferri arrugginiti in bella mostra, pavimentazione dissestata e mancano persino le manichette nell’impianto antincendio. Da tempo – ha sottolineato Savio – l’amministrazione comunale avrebbe dovuto intervenire per effettuare i necessari lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria ma purtroppo non l’ha fatto. Ogni qualvolta io chiedo al sindaco e all’amministrazione di intervenire e risolvere importanti problemi sociali, dicono che non ci sono soldi. Intanto ultimamente, a dimostrazione che i fondi ci sono ma che non vengono utilizzati per fare fronte alle reali esigenze della collettività, hanno impegnato 600.000 euro per abbellire l’entrata del paese. Io chiedo all’amministrazione Del Deo di stornare questi fondi e di metterli immediatamente a disposizione dei lavori di ordinaria e straordinaria manutenzione di cui necessita la facciata esterna della scuola ‘Leonardo D’Abundo’ di Panza. Intanto – ha concluso Domenico Savio – ho chiesto alla Dirigente scolastica di poter visitare la scuola media all’esterno e all’interno e sono in attesa di essere convocato”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close