ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Parcheggio “Napoleon”, l’appello degli studenti al Comune

CASAMICCIOLA TERME. Un’area che versa in condizioni tutt’altro che apprezzabili, per usare un eufemismo. E così con una nota indirizzata al sindaco di Casamicciola Giovan Battista Castagna, al suo vice Giuseppe Silvitelli, al consigliere con delega alla pubblica istruzione Nunzia Piro e per conoscenza al dirigente scolastico Antonio Siciliano, gli studenti dell’istituto scolastico Mattei hanno chiesto un intervento urgente per rendere nuovamente decente lo stato dell’area di parcheggio del “Napoleon”, evidentemente utilizzata da diversi studenti.

Di fatto il documento, più che una nota, rappresenta una sorta di dossier corredato da materiale fotografico che mostra tutta una serie di carenze. Da qui la richiesta dei giovani che rivolgendosi alle istituzioni chiedono in particolare “Di pianificare e regolamentare le aree di sosta al fine di rendere chiare le postazioni di sosta, di abilitare un servizio di illuminazione garantito sulle aree di sosta, di provvedere allo smaltimento delle piante potate e mai portate via che fungono da intralcio, di pianificare e attuare una manutenzione dell’area, di provvedere di tanto in tanto alla pulizia delle aree elidendo definitivamente tutti i rifiuti che talvolta vengono gettati, di adeguare il suolo dignitosamente e renderlo quantomeno adeguato al transito di auto e moto, elidendo ostacoli come massi e cunette sconnesse, di provvedere a rimuovere o riparare i “paletti” bianchi danneggiati e/o distrutti. (ove occorre), di ripulire l’area in maniera minuziosa da tutte le erbacce e radici affioranti, di adeguare l’area se possibile con l’abilitazione dell’impianto di video-sorveglianza a seguito di danni  e furti subiti denunciati privatamente da alcuni studenti”. La nota si chiude con i firmatari che chiedono “l’intervento tempestivo nelle aree sopra indicate, al fine di rendere più efficiente e efficace l’area, offrendo quindi un servizio più che ottimale con la risoluzione dei relativi minimi accorgimenti da noi segnalati poc’anzi.

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close