Statistiche
POLITICA

PARLA IL SINDACO Ambrosino: «Il nuovo assessore? Adesso pensiamo a Procida Capitale della Cultura»

«Domani (oggi per chi legge ndr) avremo l’audizione con il MiBACT in merito alla candidatura a Capitale della Cultura 2022. Tutte le altre questioni sono rimandate alla prossima settimana». Così il sindaco di Procida Dino Ambrosino spiega che non procederà immediatamente alla nomina di un nuovo assessore dopo le dimissioni di Antonio Carannante che martedì è stato arrestato dai Carabinieri con l’ accusa di tentativo di estorsione aggravata continuata ai danni di un imprenditore locale. L’ assessore, secondo le indagini coordinate dal pm Woodcock, avrebbe chiesto 20mila euro a un imprenditore di 65 anni per non denunciare presunti abusi edilizi. «Dopo questo momento di difficoltà che ha coinvolto Procida – ha spiegato ancora il rimo cittadino – siamo concentrati sull’appuntamento in programma domani (oggi per chi legge ndr) presso il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo per Procida Capitale della Cultura 2022». La politica, il rimpasto di giunta e la nomina di un nuovo assessore, quindi, sono stati rimandati alla prossima settimana. «Non abbiamo fatto nessun ragionamento anche perché anche la situazione politica necessita di un approfondimento che sarà posto in essere a partire dalla prossima settimana». Ribadisce il sindaco che ancora una volta tiene a sottolineare la propria fiducia nei confronti dell’ormai ex assessore Antonio Carannante «Credo che Antonio – ha detto  – dimostrerà che non ha a nulla a che vedere con le cose che gli sono state contestate le quali sono state interpretate in maniera equivoca ed errata e differente dalla realtà». E chiosa: «Ribadisco ancora che sono sicuro che Antonio chiarirà la situazione che lo riguarda».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x