Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Parte la petizione per salvare Villa Joseph

CS – “Come temevamo, stando anche a quanto riportato da Il Golfo, ormai pare certo che, per il terzo anno consecutivo, gli ischitani e le migliaia di turisti che arriveranno sull’isola non potranno godere, in pieno, della bellezza e del mare offerto da una delle poche spiagge libere rimaste, quella di Cava dell’isola, da sempre conosciuta come la spiaggia preferita dai giovani che frequentano l’isola”.

A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, ricordando “di aver denunciato in più occasioni l’immobilismo di chi avrebbe dovuto e potuto fare qualcosa per mettere in sicurezza l’area e permettere di poter accedere liberamente sulla spiaggia”.

“Davvero non si riesce a capire per quale motivo non si riesca a trovare una soluzione e si continui a tenere chiusa gran parte di quella spiaggia con una recinzione, tra l’altro pericolosa e orrenda” ha concluso Borrelli per il quale “bisogna individuare i motivi e i responsabili di questo ritardo e, se venissero accertati errori o incompetenze, bisognerebbe immediatamente intervenire mandando a casa chi non è capace di ridare un pezzo importante dell’isola alla collettività”.

“E’ vero che i lavori di messa in sicurezza devono essere fatti da privati ma se, per questioni tecniche, burocratiche o di altro tipo, non si riesce a portare avanti i lavori perché l’Amministrazione comunale non interviene chiedendo poi il risarcimento ai proprietari dell’area?” chiede infine Borrelli per il quale “sembra quasi che si sia deciso di abbandonare al suo destino Cava dell’isola facendola morire pian piano tra erosione e chiusure forzate”.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x