ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Pascale: camorra e spari? Macchè, vi racconto la mia verità

dal profilo Facebook del sindaco di Lacco Ameno, Giacomo Pascale, ecco la sua versione dei fatti sull’episodio di ieri:

La fogna della CAMORRA atteggiamento MAFIOSO aggressione del COMANDANTE da parte del SINDACO traffico bloccato da una betoniera l’autista (tra l’altro una persona perbene e conosciuta sull’isola) che avrebbe gridato TI SPARO IN BOCCA corsia aperta solo per consentire il passaggio del SENATORE ecc…
Un FESTIVAL di CHIACCHIERE commentate da persone non presenti.
Ci sono oltre venti persone che hanno assistito al “delirio” del Comandante (primo fra tutti il Tenente Schiano che aveva (giustamente) autorizzato la betoniera a lavorare alle 14.00 (dopo l’uscita dei bambini da scuola).
La betoniera non occupava nessuna carreggiata ma era parcheggiata fuori la farmacia Cantone.
Al mio arrivo e alla richiesta di cosa stesse accadendo (tra l’altro per strada non c’erano auto vista l’ora) il Com. visibilmente scosso mi invitata a non impicciarmi poiché a suo dire si stava consumando un sequestro di persona e se la betoniera si fosse spostata a centro strada si fosse consumato il reato di SEQUESTRO del PAESE!!!!
Al che ho chiesto al NS Com. se poteva gentilmente spostarsi all’incrocio di via Pannella (cosa che ha prontamente fatto il Ten. Schiano) arrivato sul posto in motorino e ordinato alla betoniera di procedere al getto di calcestruzzo ( cosa realizzata in 14 minuti di orologio) assumendomi la responsabilità di sequestrare per 14 interminabili minuti il paese convinto che i lavori visti i tempi richiesti non possono essere ritardati e ricordando al Comandante che dovrebbe essere il primo ( visto il ruolo che riveste) a creare le condizioni affinche’ ciò avvenga.
Per quanto attiene la presenza del Senatore e/o che addirittura avrei ordinato l’apertura del traffico per farlo passare…beh! Non ci sono parole anche perché non era presente e quando è arrivato e’ montato su un motorino in direzione Montevico!!
Ma comprendo benissimo che solo nominarlo fa audience …
Penso però che se al Com. fosse rimasto ancora un briciolo di onestà intellettuale potrebbe almeno questo confermarlo personalmente anche se non mi illudo atteso che sulla scorta di una sua inspiegabile menzogna mi trovo in un processo accusato di tentata concussione!!
Tralascio pure la frase detta al consigliere Calise: questa volta faccio arrestare il Sindaco!!
Questi sono i fatti non raccontati ma vissuti da decine di persone presenti che in qualsiasi momento possono testimoniare….tutto il resto e’ nulla e il nulla…non si commenta!!

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button