CRONACA

Passeggiata tra le cacche, l’ultima denuncia dei Verdi

Il movimento guidato sull’isola da Mariarosaria Urraro lamenta l’inciviltà della comunità isolana e dei padroni degli animali a quattro zampe e lancia l’hashtag #piegatieraccogli

L’hanno ribattezzata provocatoriamente, ma non troppo, la passeggiata delle cacche. Con un hashtag che è tutto un programma, indirizzato ai proprietari degli amici quattro zampe: #PiegatiERaccogli. L’ennesima denuncia della sezione isolana dei Verdi colpisce nel segno e rappresenta un vero pugno all’occhio e anche allo stomaco perché ripropone un problema indice davvero del tasso di inciviltà che caratterizza la nostra comunità.

Il movimento guidato sull’isola da Mariarosaria Urraro ricorda: “Una passeggiata dal porto d’Ischia al porto di Casamicciola Terme facendo attenzione a non calpestare le deiezioni dei nostri amici cani. Non c’è strada o marciapiede in tutta l’isola che non presenti un ricordino. La colpa non è dei cani ma dei proprietari incivili che non si degnano di raccogliere le deiezioni dei propri amici a quattro zampe e noi tutti siamo costretti a effettuare slalom, a subirci la puzza e a volte a ripulire le suole delle scarpe. Proprio in un momento dove l’igiene pubblica dovrebbe essere quanto più rigorosa possibile. Tanti cittadini arrabbiati invocano controlli e sanzioni”.

I Verdi poi mettono il dito nella piaga e aggiungono: “Ma le colpe sono anche delle amministrazioni di quest’isola che non si degnano di installare distributori gratuiti di sacchetti biodegradabili per la raccolta delle deiezioni con tanto di cestino, come dovrebbe fare ogni comune civile. Dunque cerchiamo di comportarci in modo civile e armiamoci di paletta e sacchetto e una bottiglietta d’acqua per ripulire il marciapiede dai residui di feci e urina per evitare soprattutto nei mesi caldi la formazione di odori sgradevoli. Nel post ho allegato anche la foto di prodotti criogenici spray, molto utilizzati all’estero, che consentono di indurire le feci morbide e facilitare la rimozione. Quindi pieghiamoci e raccogliamo e per chi avesse problemi a piegarsi o semplicemente ha una stecca di bigliardo nella schiena ho allegato anche alcune palette telescopiche e estensibili, facili da trovare in vendita on line, che ci consentono di raccogliere senza affaticarci. Chiediamo alle sei amministrazioni dell’isola d’Ischia di prendere in considerazione l’installazione di distributori di sacchetti biodegradabili e cestini per la raccolta delle deiezioni dei cani”. L’aspetto più triste, purtroppo, è che queste cose dalle nostre parti c’è ancora bisogno di spiegarle…

Tags

Articoli Correlati

Un commento

  1. Cara Urraro certe cose si possono spiegare tantissime volte ma è tutto inutile. Piegati e raccogli? Impossibile. Come impossibile è chiedere ai comuni gli appositi contenitori in varie zone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close