CRONACA

Pericolo igienico-sanitario, il Comune interdice locali a Barano

In via Angelo Migliaccio, nel cuore di Buonopane, preoccupano le condizioni di un balcone e di un locale adibito a wc. L’amministrazione obbliga i proprietari a effettuare i lavori di adeguamento per ristabilire salubrità e sicurezza dei luoghi

In via Angelo Migliaccio persiste una situazione critica che preoccupa e impensierisce. Un locale adibito a locali wc situato all’interno di un viale privato che si diparte da via Colocaputo necessita di immediata manutenzione. Gli incaricati del settore edilizia privata ed urbanistica del comune di Barano giunti sul posto hanno riscontrato che la porta d’ingresso all’appartamento risulta chiusa con un catenaccio e che quindi non vi è stata possibilità di accedere all’interno dello stesso per visionare i luoghi. Locali che sono stati più volte segnalati per una situazione di scarsa e carente igiene che interessa il locale.

Poco distante la porta d’ingresso attraverso un vano finestra dell’abitazione (che risultava socchiuso) è stato possibile verificare lo stato dei luoghi di quello che risulta essere il locale wc dell’abitazione, riscontrando che quest’ultimo appare in condizioni igienico sanitarie scarse con le murature perimetrali che presentano per la maggior parte notevoli macchie di muffa ed in più punti distaccamento dell’intonaco. Inoltre si è accertato che un ampio balcone posto al piano primo e sovrastante l’ingresso alla abitazione nonché il cortile antistante la stessa, si presenta in pessime condizioni manutentive con evidente ossidazione delle putrelle in ferro che ne costituiscono la parte strutturale e conseguente distaccamento in più punti dell’intonaco e di altre parti dello stesso. Alla luce di quanto accertato è rilevato che detto balcone costituisce evidente pericolo è stato ritenuto indispensabile, alla luce di quanto accertato che occorre tutelare la pubblica e privata incolumità e che pertanto bisogna intervenire tempestivamente per effettuare gli idonei lavori atti a ripristinare la sicurezza nonché le idonee condizioni igienico-sanitarie dei luoghi. Il comune di Barano ha così obbligato il proprietario dei locali posto al piano terra di provvedere allo sgombero dei locali e di effettuare urgentemente gli interventi necessari a ristabilire le idonee condizioni igienico sanitarie e al proprietario del balcone di realizzare le opere provvisionali e di messa in sicurezza del balcone al fine di eliminare ogno fonte di pericolo oltre che provvedere alla successiva realizzazione di tutti gli interventi necessari di consolidamento e di sistemazione

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close