CRONACA

“Piaga” affittanze abusive, altri cinque denunciati

E’ il bilancio dei controlli eseguiti dai carabinieri nei Comuni di Casamicciola Terme e Forio: i proprietari di casa avevano illecitamente omesso di segnalare le generalità degli occupanti alla ps. Identificati 95 locatari

Il Ferragosto ormai è alle spalle ma l’isola continua ad essere stracolma di turisti e certo non è ancora il momento di poter abbassare la guardia, tutt’altro. Ecco perché continuano senza sosta i controlli a tappeto dei carabinieri disposti dal comandante della Compagnia di Ischia, Angelo Pio Mitrione, nell’ambito dei servizi di presidio del territorio disposti dal Comando Provinciale di Napoli in particolar modo nelle località turistiche. Il bilancio è ancora una volta significativo, dal momento che i militari dell’Arma hanno denunciato in stato di libertà nove persone andando a colpire ancora una volta quella che si rivela ogni estate una vera e propria “piaga”, un cancro davvero difficile da estirpare. Ci riferiamo al fenomeno delle affittanze abusive, che stavolta ha visto i carabinieri impegnati in una vasta operazione che ha interessato i Comuni di Ischia e Casamicciola. Territori passati letteralmente al setaccio, basti pensare che sono stati controllati 29 appartamenti ceduti in locazione turistici e identificati i 95 ospiti che li abitavano. I tutori dell’ordine hanno così denunciato cinque persone all’autorità giudiziaria dopo aver appurato che le stesse avevano ceduto illecitamente in affitto il proprio appartamento omettendo di comunicare all’autorità di pubblica sicurezza le generalità degli alloggiati, come previsto dalle norme vigenti. Ma la stangata per i cinque non finisce qui, le rispettive situazioni economiche saranno segnalate all’Agenzia delle Entrate per verifiche e valutazioni del caso.

Per il resto il personale guidato dal capitano Mitrione ha denunciato un 18enne e due 20enne. I carabinieri li hanno trovati in possesso di coltelli a serramanico delle dimensioni comprese tra i 15 e i 17 centimetri, ma particolare attenzione è stata dedicata dai militari anche alla verifica del rispetto del codice della strada, con l’isola che in determinate fasce orarie diventerebbe diversamente una vera e propria “giungla”. Nello specifico 15 sono state le sanzioni amministrative elevate, mentre un 32enne è stato denunciato all’autorità giudiziaria dopo essere stato trovato alla guida del suo scooter con un tasso alcolemico superiore ai limiti previsti.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex