CRONACAPRIMO PIANO

Piazzale Ancora e scuola, Casamicciola spera nel Pnrr

La giunta capitanata dal sindaco Giovan Battista Castagna ha dato il via libera a due importanti progetti. Il primo riguarda l’approvazione in linea tecnica del progetto di fattibilità tecnico-economica dell’ampliamento e rifunzionalizzazione del plesso intitolato al grande statista democristiano Alcide De Gasperi, per la realizzazione della nuova scuola dell’infanzia. Si tratta di un intervento che è già stato approvato nella pre-selezione della Regione, che l’ha inserita nell’elenco della graduatoria dei finanziamenti, prevedendo un importo di oltre 357mila euro. Adesso si dovrà eseguire la progettazione esecutiva.

L’iniziativa del Comune si inscrive nell’ambito dell’avviso pubblico lanciato dall’Unità di missione per il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), dal titolo “piano per asili e scuole dell’infanzia e servizi di educazione e cura per la prima infanzia”, finanziato dall’Unione europea col programma Next Generation Ue.

Dopo il sisma del 2017, che ha danneggiato gravemente quasi tutti gli edifici scolastici del territorio, il Comune di Casamicciola sta portando avanti gli interventi di miglioramento e adeguamento sismico e funzionale degli stessi edifici nell’ambito delle attività di ricostruzione. Attualmente, come è noto, la maggior parte della popolazione scolastica del Comune, tra cui le sezioni dell’infanzia, sono ospitate in edifici presi in locazione. Il De Gasperi è l’unico edificio di proprietà del Comune che al momento risulta agibile, la cui palestra è stata riconvertita per esigenze di utilizzo di tutti gli spazi in aule che ospitano proprio le sezioni della scuola dell’infanzia: proprio per recuperare l’unica palestra agibile del territorio, il Comune intende acquisire il finanziamento in questione. In tal modo saranno realizzati nuovo volumi tali da ospitare la scuola dell’infanzia. Il progetto di fattibilità tecnico economica, redatto dall’ingegner Baldino, prevede un importo da circa 480mila euro.

Il secondo progetto a cui l’esecutivo del Capricho ha dato l’assenso è quello per la “rigenerazione urbana del piazzale Anna De Felice”. L’importo del progetto è di quasi tre milioni di euro, risorse da intercettare sempre tramite il Piano nazionale di ripresa e resilienza, per dare attuazione a quanto previsto dalla legge 233/2021 che prevede varie tranches di finanziamenti annuali fino al 2026, allo scopo di favorire una migliore inclusione sociale riducendo l’emarginazione e le situazioni di degrado sociale, promuovere la rigenerazione urbana attraverso il recupero, la ristrutturazione e la rifunzionalizzazione ecosostenibile delle strutture edilizie e delle aree pubbliche, ma anche sostenere progetti legati alle smart cities, con particolare riferimento ai trasporti ed al consumo energetico, assegnando risorse alle Città metropolitane, in attuazione della linea progettuale dei piani integrati nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza, per un ammontare complessivo pari a 2.493,79 milioni di euro per il periodo 2022-2026, nel limite massimo di 125,75 milioni di euro per l’anno 2022, di 125,75 milioni di euro per l’anno 2023, di 632,65 milioni di euro per l’anno 2024, di 855,12 milioni di euro per l’anno 2025 e di 754,52 milioni di euro per l’anno 2026.

Di conseguenza il Comune candiderà il progetto all’avviso pubblico varato dalla Città metropolitana per le manifestazioni d’interesse da parte dei Comuni.

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex