ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Pineta degli Atleti, tra piccoli passi in avanti e soliti problemi

ISCHIA. Nel mese di settembre descrivemmo la situazione critica della pineta degli Atleti che versava in uno stato di abbandono pazzesco. Il polmone verde era diventato una vera e propria discarica a cielo aperto e le condizioni dell’area giochi e sport erano pessime. Il totale abbandono era dato dalla mancanza della normale manutenzione e gestione della pineta e dall’inciviltà delle persone (soprattutto dei ragazzini) che gettavano rifiuti di ogni tipo. A distanza di quattro mesi siamo ritornati nella pineta per controllare lo stato delle cose. Da settembre ad ora alcune situazioni sono migliorate infatti ad oggi il polmone verde viene sempre ripulito dai neo assunti “pinetini”. Proprio l’assunzione di queste figure ha ridato vita alla pineta che giaceva in uno stato di abbandono pazzesco ed è grazie al loro lavoro che adesso tutta l’area è ripulita ed è difficile trovare rifiuti a terra. Il problema della pulizia era serio e finalmente l’amministrazione si è decisa a risolverlo per ora. Un’altra miglioria seppur piccola riguarda l’area per i bambini dove a settembre alcuni giochi erano del tutto inagibili mentre ad oggi risultano accessibili, un esempio sono le altalene che quattro mesi fa erano rotte ed invece adesso sono state ripristinate. Passando adesso alle criticità dobbiamo sottolineare le solite problematiche, in primis mancano le fontane, quelle che una volta c’erano ora sono inesistenti, pensate che nelle due maggiori pinete del comune di Ischia c’è solo una fontana e si trova nella pineta Mirtina. La pineta degli atleti è nata proprio per chi si deve o si dovrebbe allenare e si sa che gli sportivi hanno bisogno di acqua per rinfrescarsi ma purtroppo da qualche anno a questa parte anche le ultime due fontanine rimaste sono state chiuse.

Un’altra problematica da segnalare è rappresentata dalle pessime condizioni delle panchine che sono per lo più vetuste, rotte e inutilizzabili. Dalle foto infatti si capisce lo stato di abbandono in cui si trovano e tra l’altro sono anche diventante pericolose perché presentano ferri arrugginiti sporgenti e pezzi di legno taglienti. Inoltre i cestini risultano sempre troppo pochi e quelli che ci sono in buona parte sono vecchi e mal messi. Per quanto riguarda la tematica sport  c’è da segnalare che le attrezzature sportive sono per lo più vetuste e rotte e anche l’unica panca per gli esercizi presente al centro della pineta, che è andata distrutta più di un anno fa, non è stata ripristinata. L’ultima cosa da sottolineare riguarda un albero che a causa del vento è caduto vicino all’area giochi e che in queste condizioni risulta pericoloso soprattutto per i bambini. A distanza di quattro mesi aver risolto la problematica pulizia è una grande cosa ma non basta, l’amministrazione deve impegnarsi per ridare vita a questi nostri tesori che sono le pinete pubbliche. Deve varare progetti per la riqualificazione, anzi suggeriamo una task force, tra tutti i sindaci dei sei comuni dell’isola, che vada a discutere della salvaguardia e della valorizzazione di tutta la flora della nostra bella isola Verde.

DI GIOVANNI CRICCO

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close