Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Pineta Villari, il Comune vince in appello

Di Francesco Ferrandino

ISCHIA. Il Comune di Ischia non dovrà versare alla famiglia Villari gli “interessi sugli interessi”, ciò che giuridicamente viene detto anatocismo. Questo è quanto deciso dalla terza sezione civile della Corte d’Appello di Napoli, che ha infatti accolto le istanze dell’ente di via Iasolino su quella che rappresenta uno dei vari aspetti di una diatriba che risale ormai a circa un trentennio fa. Tutti i cittadini di Ischia ricordano l’esproprio delle pinete, avviato e realizzato negli anni ’80 dall’amministrazione presieduta dal Sindaco Enzo Mazzella. La famiglia Villari, titolare della quasi totalità delle aree verdi sottoposte all’esproprio, aveva già ottenuto dal Comune cifre molto ingenti, che superano i venti milioni di Euro (pari a circa quaranta miliardi delle vecchie lire, conio dell’epoca) in considerazione del valore riconosciuto ai suoli espropriati. Un esborso pesantissimo, che causó il dissesto dell’Ente nei primi anni ’90, mentre la gestione dei contenziosi tra il Comune e la famiglia Villari fu assunta dalla Commissione Straordinaria del dissesto.

CONTINUA A LEGGERE SUL GIORNALE IN EDICOLA

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex