Statistiche
CRONACA

Pochi vucumpà sulle spiagge di Casamicciola e Lacco Ameno grazie al progetto ‘Spiagge sicure’ 

Il report di agosto conferma la presenza di poche unità di venditori ambulanti abusivi sugli arenili isolani 

Il commercio ambulante abusivo è in netto calo. Almeno per ciò che riguarda Casamicciola e Lacco Ameno. A confermarlo l’ultimo report, quello del 31 agosto, del progetto ‘Spiegge Sicure’. A Lacco Ameno nel mese di agosto sono state contestare nove violazioni per commercio ambulante senza autorizzazione. E non solo. Sono stati 12 i verbali di sequestro di cui solo uno nel mese di agosto.

A Casamicciola, invece, dal primo luglio, data dell’inizio del progetto, sono stati otto gli illeciti amministrativi o penali contestati. La merce sequestrata ha un valore stimato di oltre 3500euro. Solo uno il sequestro effettuato nella seconda metà di agosto con una decina di oggetti requisiti. Al primo agosto, invece, il bilancio 2019 dell’operazione Spiagge Sicure in Campania è di 4.192 beni sequestrati per circa 17 mila euro di valore, 560 le sanzioni comminate. Secondo i dati diffusi dal Ministero degli Interni, sono state 49 le assunzioni di personale stagionale della polizia locale, 1000 le ore di straordinario effettuato, per un totale di spesa di circa 184 mila euro; 72 mila euro le spese per i mezzi, tra cui diversi veicoli elettrici. Sono 14 i Comuni della regione che ne hanno beneficiato: 588 mila euro di finanziamento sono andati oltre a Casamicciola e Lacco Ameno anche a Capri, Massa Lubrense, Piano di Sorrento, Sant’Agnello e Vico Equense, in provincia di Napoli e Amalfi, Ascea, Centola, Maiori, Pisciotta, Positano e Ravello, in provincia di Salerno. I comuni della Campania rientrano tra i 100 individuati e finanziati in tutt’Italia per 4,2 milioni con i fondi stanziati dal Viminale per Spiagge sicure – Estate 2019. Il progetto terminerà il 15 settembre. “Iniziative come ‘Laghi Sicuri’ e ‘Spiagge Sicure’ – dice il ministro Matteo Salvini – confermano l’attenzione agli enti locali e alle attività commerciali regolari. Sono orgoglioso del lavoro fatto, e soprattutto di quello che ancora faremo per la sicurezza degli italiani”. 

CASAMICCIOLA 

Con i fondi messi a disposizione dal Viminale per il progetto ‘Spiagge sicure’ il Comune di Casamicciola ha provveduto all’assunzione di quattro vigili urbani assunti per tre mesi. Il finanziamento ministeriale è stata una boccata d’ossigeno per l’ente comunale che ha potuto effettuare investimenti in termini di sicurezza.  

LACCO AMENO

Ads

Positivo anche il bilancio per il Comune con sede in piazza Santa Restituta. Sono una decina i verbali effettuati fino ad oggi. Migliaia gli oggetti sequestrati per un valore di circa 5mila euro. Soddisfatto il comandate della municipale Raffaele Monti che ha sottolineato come “l’azione incisiva della Polizia municipale ha disincentivato la presenza di ambulanti abusivi sulle nostre spiagge”.

Ads

Una sola violazione comminata nel mese di agosto. “Ciò a riprova che il fenomeno è stato completamente debellato”, sottolinea il comandante della municipale. In ogni caso, aspettiamo il 15 settembre, data della fine del progetto, per tracciare un bilancio conclusivo del programma. All’inizio del progetto, a giugno, vucumpà affollavano le spiagge isolane. L’intervento messo in campo con il progetto ‘Spiagge sicure’, poi, ha fatto desistere la presenza degli abusivi. I vigili, infatti, anche in abiti borghesi controllano continuamente le spiagge di Lacco Ameno. Presenti anche alle fermate degli autobus agli ingressi del paese per un controllo preventivo sulle persone in arrivo. I fondi messi a disposizione dal progetto ‘Spiagge Sicure 2019’ sono stati assunti a tempo pieno e determinato, per tre mesi, due istruttori di vigilanza, categoria C con posizione economica C1. L’ente ha potuto attingere dalla graduatoria vigente scaturita dalla selezione di concorso dello scorso dicembre. E non solo. La spesa presunta per la corresponsione del trattamento economico è stata quantificata in un importo di euro 18.129. I fondi sono stati utilizzati anche per l’acquisto, per circa 5mila euro, di due biciclette elettriche a pedalata assistita con relativi accessori e specifici allestimenti per le operazioni di Polizia locale.  

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Marianello

Il problema sono i vu cumprà, mica i mao mao, camorristi e zampari vari….

Back to top button
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x