Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Polizia, Mannelli lascia il Commissariato di Ischia

Dopo quattro anni e quattro mesi termina l’esperienza del vicequestore sulla nostra isola. Al suo posto la dottoressa Ferrara

Cambio al vertice del Commissariato di Polizia di Ischia. Dopo oltre quattro anni di servizio, il vicequestore Alberto Mannelli lascia l’isola, dove era arrivato il primo settembre del 2015. In precedenza, il dottor Mannelli aveva diretto il Commissariato Decumani, il commissariato sezionale di Chiaiano e quello di Giugliano Villa Ricca. Quarantottenne, in polizia da circa 25 anni, Mannelli arrivò con la qualifica di vicequestore aggiunto, e nella primavera 2018 fu nominato vicequestore. Quattro anni molto intensi alla guida del Commissariato di Ischia, in una realtà solo apparentemente circoscritta, ma che da sempre presenta un’ampia varietà di problematiche, molte delle quali paragonabili a quelle delle grandi città.

La dirigenza del dottor Mannelli si è caratterizzata per una costante attività di contrasto a gravi piaghe come lo spaccio di stupefacenti e i pericoli della circolazione stradale. Nel primo caso sono state messe in atto numerose indagini che hanno consentito di individuare e reprimere vari casi di traffico di droghe, specialmente tra i giovani, mentre nel secondo caso le strade dell’isola sono state costantemente presidiate da pattuglie di agenti, anche in coordinamento con le altre forze dell’ordine, per limitare le conseguenze dell’indisciplina e dell’imprudenza al volante, ma anche per contrastare il consumo di alcol tra i giovanissimi durante le notti dei weekend invernali e della movida estiva. Non vanno dimenticati gli interventi diretti a tutelare le vittime di reati che purtroppo si diffondono anche nella nostra isola, come lo stalking o il bullismo. In ogni settore i risultati sono stati rilevanti, come hanno testimoniato costantemente i media locali.

In particolare, in questi anni è stato avviato quel progetto virtuoso di sinergia tra le varie forze dell’ordine, Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e Guardia Costiera, che ha portato notevoli miglioramenti nella gestione del controllo del territorio, soprattutto in corrispondenza di determinati periodi dell’anno, come i ponti festivi e nelle settimane di punta dell’alta stagione turistica, quando il coordinamento inter-forze ha rivelato la sua efficacia nei vari punti critici dell’isola, dagli scali portuali ai più problematici snodi viari. Un modello di gestione che è stato ed è tuttora replicato in occasione di eventi istituzionali importanti. Il vicquestore ha anche vissuto il difficilissimo momento del terremoto che nell’estate 2017 ha colpito Casamicciola e Lacco Ameno, gestendo insieme ai colleghi delle altre forze dell’ordine e alle amministrazioni locali la grave emergenza post-sisma, a partire dalle primissime drammatiche ore dopo la scossa, coordinando i rinforzi che in quella notte del 21 agosto arrivavano dalla terraferma.

E sempre in quell’anno il dottor Mannelli ha gestito un evento di rilevanza mondiale come il G7 dei Ministri dell’interno che si svolse a Ischia. Da allora, e fino a oggi, numerosi altri eventi di natura istituzionale si sono susseguiti, con le visite di diversi esponenti politici, dal Presidente della Repubblica Mattarella al Presidente del Consiglio Conte e ad altri componenti del Governo. Eventi che prevedibilmente hanno richiesto enorme impegno dal punto di vista della sicurezza, con la Polizia sempre in prima linea. A dirigere il Commissariato di Ischia arriverà la dottoressa Ferrara, mentre il vicequestore è stato chiamato a guidare il Commissariato di Bagnoli. Al dottor Mannelli vanno i doverosi e meritati ringraziamenti dell’intera comunità isolana per il lavoro svolto, insieme ai migliori auguri per il nuovo incarico e l’auspicio di ulteriori successi.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x