CRONACAPRIMO PIANO

Porti chiusi e isola blindata, Ischia si attrezza contro la possibile “invasione” pasquale

“Cari concittadini, vi voglio ragguagliare su due nuove ordinanze adottate nella tarda mattinata di oggi, la 45 e la 46. Restiamo nel domicilio abituale durante le feste pasquali”. Il messaggio alla cittadinanza con la comunicazione annessa è del sindaco d’Ischia che rende nota un’iniziativa congiunta di tutti i Comuni dell’isola verde. Il primo cittadino scrive: “Di concerto con gli altri Comuni isolani abbiamo deciso di interdire lo sbarco per i nostri concittadini napoletani, proprietari di seconde case sulla nostra isola. Il quadro normativo vigente – compresa la rinnovata ordinanza comunale per i residenti che si allontanavano per periodi superiori alle 48 ore – già vietava lo sbarco, ma con l’ordinanza n. 46 abbiamo rinvigorito le conseguenze sanzionatorie per i probabili trasgressori, prevedendo per questi ultimi il reimbarco ad horas a loro spese”.

Ferrandino poi aggiunge: “Tale misura assolutamente non vuole essere figlia di rigurgiti discriminatori o di inospitalità ma diretta conseguenza dell’emergenza sanitaria e delle conseguenti politiche di isolamento e contenimento sociale. Le forze dell’ordine vigileranno il puntuale rispetto dei dispositivi vigenti. Quando usciamo per motivazioni non rinviabili indossiamo la mascherina o altro dispositivo di protezione”. Il sindaco d’Ischia ricorda poi che “Con l’altra ordinanza abbiamo invece reso obbligatorio, per lasciare la propria abitazione, per circolare per strada o per entrare in un esercizio commerciale l’uso della mascherina o di altro presidio atto a garantire il contenimento di contagi. Rispettiamo le misure imposte a tutela della salute di tutti”.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex