ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Porto di Forio, l’ira dell’opposizione sulla Regione

dalla Redazione

 

Continua lo scontro senza quartiere tra maggioranza ed opposizione a Forio. Oggetto del contendere è ancora una volta la concessione del porto alla società Marina del Raggio Verde fino al 31 dicembre 2020. Con una nota dai contenuti durissimi, l’opposizione ha richiesto al Governatore De Luca l’annullamento in autotutela dell’autorizzazione concessa dalla Regione dopo il consiglio comunale di Forio dello scorso 8 marzo.

A finire nell’occhio del ciclone dell’opposizione di Forio è ancora una volta Lorella Iasuozzo, Responsabile dell’Unità operativa della Direzione Generale per la Mobilità della Regione Campania. La Iasuozzo, si legge nella nota che è stata inoltrata anche al presidente dell’Anticorruzione Raffaele Cantone, alla Corte dei Conti e al Prefetto di Napoli Gerarda Pantalone, sarebbe colpevole, secondo l’opposizione di Forio, di «aver utilizzato atti deliberativi temporali già ampiamente superati» e di non aver tenuto conto «delle gravi inadempienze della società sub-concessionaria».

La querelle sulla gestione del porto va avanti dallo scorso 23 dicembre fino ad essere diventare il terreno di scontro ideale – e piuttosto ampio, visto che l’area data in concessione a Di Palo fino al 2020 è di poco superiore ai 50mila mtq – dove consumare il conflitto sempre più acceso tra maggioranza ed opposizione.

CONTINUA A LEGGERE SU IL GOLFO IN EDICOLA

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button
Close