Statistiche
ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

Presepe della solidarietà a Forio

Di Concetta Iacono

Dopo l’impegno di tutti i cittadini foriani per la raccolta dei generi alimentari per dare la possibilità di festeggiare Natale anche alle famiglie più bisognose, si è dato vita, prima della distribuzione, al “Presepe della Solidarietà”, allestito nella possente Basilica di Santa Maria di Loreto nel cuore di Forio, dove al posto di pastori e pecorelle c’era pasta, farina, olio ed altri prodotti alimentari di prima necessità.

Il Parroco ha benedetto questi doni di Dio e tutti i presenti, ringraziando l’Amministrazione Comunale e tutta la comunità che si è prodigata per portare questi doni per le persone in difficoltà, così come i Re Magi ed i Pastori li portarono ai piedi del Bambino. Anche in un’isola notoriamente opulenta come Ischia, si avverte il disagio sociale e sempre più famiglie fanno ricorso alla solidarietà per tirare avanti.

Fino a qualche decennio fa, si lottava per il lavoro, per la casa, mentre oggi, purtroppo si vive alla giornata come ai tempi dei nostri nonni e si lotta per un piatto sulla tavola.

Fuori la Basilica è arrivata la Banda Musicale, che ha accompagnato con sottofondo musicale il Sindaco Francesco Del Deo e tutti i presenti fino al Museo Civico del Torrione “Giovanni Maltese”, dove finalmente è stato inaugurato il nuovo portone, grazie ai fondi raccolti dall’Associazione Radici, “quale gesto di mecenatismo, dal grandissimo significato di appartenenza, ed affezione verso la terra che generò del nugolo i natali…”, così come è stato scritto sulla targa affissa sul portone, insieme ai ringraziamenti a tutti i benefattori; il Sindaco, prima di entrare nel Museo, ha letto a tutti i presenti il messaggio riportato nella targa. Anche il presidente dell’Associazione Radici Peppe Magaldi ha ringraziato tutti coloro che hanno reso possibile questa realizzazione.

Ads

All’interno del Museo abbiamo ammirato le opere del Maestro Michele Aiello, scultore e scalpellino foriano, che appunto ha allestito una mostra nel Museo Civico del Torrione.

Ads

Sempre accompagnati dalla banda musicale i presenti si sono spostati in Piazza Maltese, dove c’è stata l’inaugurazione del “Palanoel”, un grande spazio coperto allestito per le feste di Natale, con molti chioschi di torrone, caramelle e giocattoli.

Prima di entrare nel “Palanoel” c’è stato il rituale taglio del nastro rosso da parte del Sindaco, accolto da Babbo Natale, che ha distribuito caramelle e recitato poesie di autori isolani.

La magnifica serata si è conclusa in allegria con uno spettacolo musicale.

L’augurio è che la gioia del Natale entri in ogni casa, in ogni cuore e che tutti abbiano il cibo in abbondanza a Natale e sempre. Non c’è futuro senza un piatto fumante nel presente.

 

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex