Statistiche
CRONACA

Processo Capuano, nuovo punto a favore della difesa

Il dottor Giacobini nega significativi contatti col giudice già in forza al settore penale del Tribunale di Ischia

Procede spedito verso la conclusione il processo nei confronti del dottor Alberto Capuano, fino al luglio 2019 giudice penale del Tribunale di Ischia. Processo innescato dall’inchiesta della Procura di Roma con le indagini sulla presunta corruzione svolte nell’ambito dell’operazione “San Gennaro”. Le accuse, coinvolgono altre cinque persone: il consigliere circoscrizionale di Bagnoli Antonio Di Dio, Giuseppe Liccardo, Elio Bonaiuto e il libero professionista Valentino Cassini. Ad essi sono mosse diverse contestazioni a vario titolo: millantato credito, traffico di influenze illecite, favoreggiamento personale, corruzione per esercizio della funzione, corruzione in atti giudiziari, tentata estorsione. 

L’udienza di venerdì scorso è stata dedicata alla deposizione del dottor Eugenio Giacobini, ex presidente di Corte d’Appello ora in pensione, recentemente destinatario di una perquisizione, in quanto inserito tra i nuovi indagati dalla Procura. Giacobini ha negato di avere avuto rapporti significativi col giudice Capuano, e di averlo incontrato solo una volta, peraltro di sfuggita, a un congresso, senza peraltro intrattenersi a conversare, al punto che il teste ha fatto capire di avere anche difficoltà a ricordarne l’esatta fisionomia. Un mese fa, come qualche lettore ricorderà, la difesa di Capuano chiese di posticipare la deposizione di Giacobini che venisse ascoltato dopo che i legali avranno preso piena conoscenza di una serie di tabulati telefonici depositato dal pm, tra cui quello di una telefonata col giudice di soli 66 secondi, ma risalente al marzo 2018, dunque antecedente di oltre un anno rispetto ai fatti di cui si occupa il processo. Quella telefonata sarebbe stata l’unico punto di contatto con Capuano, diverso tempo prima che il magistrato facesse la conoscenza del consigliere Di Dio, considerato il tramite attraverso cui “influire” sul processo in cui era imputato Liccardo. Il processo va comunque verso la conclusione, dopo le deposizioni dei principali testimoni. Prossima udienza tra meno di un mese, a inizio anno si potrebbe già entrare nella fase delle discussioni finali.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button