Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Procida, 26enne in attesa del tampone aggredisce i Carabinieri: denunciato

Il giovane aveva inveito nei confronti dei sanitari e danneggiato l’ambulanza. All’arrivo dei militari si è abbassato la mascherina urlando in faccia al comandante della stazione

L’emergenza pandemica a volte fa saltare i nervi, fino a commettere atti inconsulti, al limite della follia. Atti peraltro rivolti contro coloro che stanno combattendo in prima linea per la salute della comunità e per l’ordine pubblico. È quello che è successo nei giorni scorsi sull’isola di Procida, dove i Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato un 26enne per minaccia a pubblico ufficiale, danneggiamento ed interruzione di pubblico servizio. Una “collezione” di capi d’accusa che l’uomo, già noto alle Forze dell’Ordine, si è “guadagnato” per un episodio accaduto al Presidio Ospedaliero dell’isola, dove si era recato per sottoporsi al tampone molecolare di controllo, poiché in precedenza era già risultato positivo al Covid-19. Il giovane durante l’attesa dell’esame ha iniziato a mostrare progressivi segni di alterazione, per poi dare in escandescenza fino a inveire e minacciare il personale sanitario intento ad eseguire i tamponi. Ma non si è fermato a questo, infatti è arrivato a danneggiare con calci e pugni due ambulanze parcheggiate nei pressi del “drive-in”. A quel punto il personale di turno presso il Presidio ospedaliero ha chiamato il 112 chiedendo l’intervento di una pattuglia per cercare di fermare gli atti di violenza ingiustificata del giovane.

Allertati, i Carabinieri sono immediatamente intervenuti, ma nemmeno il loro arrivo è sembrato placare il 26enne, che continuava ad inveire a voce alta contro medici e infermieri anche mentre veniva sottoposto a tampone. Alla richiesta di esibire un documento di riconoscimento, il giovane ha iniziato a minacciare anche i Carabinieri, al punto da avvicinarsi faccia a faccia al Comandante della Stazione, e abbassarsi la mascherina di scatto, dicendogli “così te lo sei preso anche tu”. Un comportamento assurdamente aggressivo e foriero del noto rischio di contagio per il Comandante. Fortunatamente, tuttavia, il 26enne è risultato negativo al tampone che aveva appena fatto e il Comandante della Stazione – che per precauzione si era comunque posto in isolamento fiduciario – ha ripreso servizio regolarmente. Inevitabile la triplice denuncia citata in apertura.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Mary

Un bel TSO, no eh?

Back to top button
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x