Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Procida, al via l’abbattimento delle barriere architettoniche

Sbarca anche a Procida la battaglia di Uildm, Lions Club e Rotary International  contro le barriere architettoniche. Dopo l’avvio della progettazione e delle misurazioni per l’abbattimento delle barriere nell’isola di Ischia, il progetto “Io Sono Filippo”, promosso dalle tre associazioni in collaborazione con il Pida e con l’associazione geometri di Napoli, taglia, ora, un altro importante traguardo, nella vicina isola di Arturo. Sabato mattina, presso la sala Consiliare del Comune di Procida, sono state, infatti, illustrati alla comunità del luogo, gli step che saranno intrapresi, nei prossimi mesi, sull’isola, al fine di renderla a misura di disabile. Procida, infatti, dopo Lacco Ameno, è stato il secondo Comune ad approvare, lo scorso mese di Dicembre, in sede di Giunta, la delibera per la stesura dei Peba – Piani per l’abbattimento delle barriere architettoniche e che, ora, il primo cittadino dell’isola di Arturo, Dino Ambrosino, intende, mettere in pratica nel più breve tempo possibile al fine di agevolare la vita di chi ha mobilità ridotta.

Gran parte degli spazi pubblici del territorio in questione, infatti, presentano problemi di accessibilità: dall’inadeguatezza dei marciapiedi, alle disastrose condizioni del manto stradale della maggior parte delle vie dell’isola, fino allo scarso numero di aree di sosta riservate ai disabili.  Per questo motivo, sabato mattina, Raffaele Brischetto, referente della UILDM di Ischia e Procida, l’assessore ai lavori pubblici di Procida, Rossella Lauro, il Consigliere comunale con delega ai trasporti, Lucia Mameli, il disability Manager dell’Eavbus, Anna Sammarruco, Salvatore Sodano, portavoce del Coordinamento Mobilità scuola-ospedale e il sindaco di Procida, hanno dato l’avvio ufficiale  alla progettazione per l’abbattimento delle barriere architettoniche e che interesserà, su vasta scala, tutto il territorio procidano, spiagge comprese. L’amministrazione comunale in collaborazione con l’ingegnere Alessandro Scotto Di Galletta ha, infatti, redatto un progetto  per  rendere maggiormente accessibile ai diversamente abili, una delle spiagge ubicate sul lungomare Cristoforo Colombo e che prevede la costruzione di una rampa di accesso all’arenile.  La messa in opera del progetto in questione sarà conclusa entro l’estate del 2018.

Il sindaco Ambrosino ha inoltre assicurato la realizzazione di un progetto all’anno nell’ambito di “Io sono Filippo” e che sarà concordato di comune accordo con la Uildm. Una maggiore attenzione, poi, sarà data anche alla mobilità pubblica e privata. L’amministrazione di Procida, ha infatti, annunciato che, nel breve periodo, cercherà di ampliare le aree di sosta destinate ai disabili, con maggiori controlli da parte delle forze dell’ordine che si impegneranno a  combattere l’occupazione abusiva dei posti auto riservati ai portatori di handicap e l’uso improprio dei cartellini disabili. Cattive abitudini queste, che rappresentano una vera e propria piaga per l’isola e che, ora più che mai, la comunità del luogo, sente la necessità di arginare. Per l’implementazione della mobilità pubblica, invece, bisognerà attendere il prossimo anno. Attualmente a Procida vi è, infatti, un solo autobus attrezzato adeguatamente  per l’accesso dei diversamente abili, ma è volontà della Regione Campania di provvedere, entro il 2018, ad ampliare il parco mezzi dell’isola con autobus maggiormente idonei per coloro con mobilità ridotta.

Tanto lavoro da fare, insomma, nel territorio procidano per l’abbattimento delle barriere architettoniche, ma anche tanto entusiasmo e forte impegno quello manifestato dall’ organi competenti per far sì che l’isola di Arturo diventi, in un futuro non troppo lontano, a misura di disabile.  Tutto ciò ovviamente sarà possibile  grazie al supporto non solo della UILDM, ma anche della neo associazione “IsolaCheNonIsola”,presieduta da Antonello Russo, e che si ripropone come obiettivo principale quello di incentivare l’abbattimento delle barriere sul territorio procidano. «L’abbattimento delle barriere architettoniche – ha commentato l’assessore Rossella Lauro – ci vede impegnati su più fronti e c’è tanto ancora da fare. Prendiamo atto di una comunità che muove i primi passi su questi temi e siamo pronti a metterci al fianco della UILDM e della nuova associazione Isolachenonisola per decidere quali interventi programmare per rendere il nostro territorio fruibile a tutti. Spero che questo sia solo il primo passo verso la costituzione di un gruppo di lavoro concreto e permanente nel tempo».  Prossimo appuntamento, quindi, nei prossimi mesi, per fare il punto della situazione di quanto annunciato dall’amministrazione comunale.

Sara Mattera

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x