ARCHIVIO 5POLITICA

Procida, Capezzuto lascia il consiglio comunale

Cinque anni da sindaco di Procida, prima ancora dieci anni da consigliere comunale ed assessore, poi una campagna elettorale persa a discapito di Dino Ambrosino che lo relega a consigliere di minoranza. Adesso la decisione di staccare la spina. Vincenzo Capezzuto ha rassegnato le dimissioni dalla carica di consigliere comunale dell’isola di Arturo. Lo ha fatto con una nota indirizzata come da prassi al primo cittadino ed al presidente del civico consesso nella quale Capezzuto scrive quanto segue: “Egregio presidente, egregio sindaco, con la presente rassegno le mie dimissioni da consigliere comunali. Purtroppo non potrò svolgere, come vorrei, il mio ruolo consiliare a causa delle responsabilità legate alla mia nuova funzione lavorativa. In questi mesi mi è stato impossibile esercitare, con il dovuto impegno, il compito di consigliere comunale. Ho sempre svolto la mia attività politica e amministrativa con grande passione e oggi devo prendere atto che ciò non è più possibile per le motivazioni di cui sopra. Passo la mano a chi sicuramente avrà più tempo da dedicare all’importante funzione di consigliere comunale”. Un’uscita di scena che si chiude con una frase che sottolinea l’orgoglio di Capezzuto: “Dilungarmi sul ruolo amministrativo da me svolto per il passato – scrive – ritengo sia un atto superfluo, per chi come me ha avuto l’onore di essere stato sindaco di Procida”

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close