CRONACA

Procida, Carannante: «No ai tagli del personale che incidono sulla sicurezza»

Dura presa di posizione dell’assessore al lavoro marittimo per il quale sarebbe messa a rischia la sicurezza dei passeggeri in caso di evacuazione

La situazione complessa nel comparto del trasporto marittimo nelle isole del Golfo di Napoli, che negli ultimi mesi ha palesato una serie di ritardi e soppressione di corse per i tanti fruitori del servizio con particolare riguardo a color che per motivi di studio, lavoro, commercio o per sottoporsi a visite mediche e specialistiche devono giornalmente raggiungere la terraferma o la vicina isola d’Ischia, si arricchisce di un ulteriore elemento di discussione e preoccupazione.

A porre a centro dell’attenzione la decisione che sembra portare ad una ulteriore riduzione del personale marittimo imbarcato anche sui traghetti della società di navigazione Caremar è l’assessore al lavoro marittimo del Comune di Procida, avv. Antonio Carannante, il quale, in una recente nota, sottolinea come tale situazione, al di là del pur importante aspetto occupazionale, comporterebbe un danno complessivo alla sicurezza della navigazione.

“Continua – scrive l’assessore Antonio Carannante – un vero e proprio attentato alla sicurezza della navigazione nel golfo di Napoli con tagli al personale di bordo. È notizia di questi giorni che la Caremar ha ridotto da 12 a 10 il personale sulle navi. A novembre Medmar – con approvazione dalla Capitaneria -ha soppresso la figura dell’Elettricista: sempre più importante negli attuali sistemi di automazione. Nel 2017 già protestammo contro il taglio della Caremar da 14 a 10 persone di equipaggio, ottenendo un passo indietro della Autorità marittima in quanto fu reintegrato nella tabella minima di sicurezza, la figura del primo ufficiale di macchina. Adesso questo ulteriore taglio.

Dunque sempre meno personale garantisce la sicurezza in caso di evacuazione di centinaia di passeggeri. Diffideremo – sottolinea l’assessore Carannante – le Autorità competenti che non possono autorizzare simili tagli di personale. La sicurezza non ha prezzo”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close