Statistiche
CRONACA

Procida come Ischia, ecco l’ordinanza per la quiete pubblica

Le disposizioni contenute nel dispositivo firmato dal sindaco Dino Ambrosino tendono a salvaguardare il silenzio in determinate fasce orarie: e così l’isola di Arturo si accoda ai “cugini”

Con Ordinanza n° 77 del 9/8/2022 il Sindaco di Procida Raimondo Ambrosino ha emanato apposita disposizione avente ad oggetto la salvaguardia di fasce orarie di quiete pubblica.

Nell’ordinanza si legge: “Premesso che nell’isola di Procida risiedono abitualmente 10.200 abitanti e che nel periodo estivo talenumero di persone aumenta notevolmente;considerato che la limitata estensione del territorio impone la definizione di regole per la civile convivenza eil rispetto delle reciproche esigenze;verificato che pervengono al Comune segnalazioni dei cittadini in merito al ripetersi di rumori molesti, anchenelle fasce orarie in cui abitualmente si riposa (primo pomeriggio 13.00 – 16.00 e notte 23.00 – 8.00);vista la necessità di provvedere alla tutela della salute pubblica e al contrasto dell’inquinamento acustico;letti il D.P.C.M. 1/3/1991 “Limiti massimi di esposizione al rumore negli ambienti abitativi ed esterni” esucc. mod. e integ.; la legge 447/1995; l’art.659 del Codice Penale “Disturbo delle occupazioni o del riposodelle persone”;

visto l’art. 50 del decreto legislativo 267/2000;Ordina

nelle fasce orarie deputate al riposo della maggioranza dei cittadini (dalle 23.00 alle 08.00 e dalle 13.00 alle16.00) su tutto il territorio comunale è vietato produrre rumori quali musica ad alto volume, schiamazzi,emissioni sonore, rumori derivanti dall’utilizzo di macchinari e attrezzi, fuochi di artificio, etc.;le attività lavorative in tali fasce orarie dovranno essere svolte nel pieno rispetto dei cittadini che riposano esenza arrecare disturbo alla quiete pubblica;

i titolari di pubblici esercizi hanno il dovere di adottare tutti gli accorgimenti per impedire gli schiamazzidegli avventori ed evitare la rumorosità dei macchinari adoperati;

Ads

nei pubblici esercizi in possesso di concessione di suolo pubblico la diffusione della musica all’esterno puòdurare fino alle ore 01.00, salvo il limite alle ore 24.00 valido per Marina Corricella e via San Rocco comeda ordinanza n. 65/2018. Nei pubblici esercizi senza concessione di suolo pubblico, la musica all’esterno puòdurare fino alle ore 24.00.

Ads

Per specifiche iniziative di interesse pubblico possono essere autorizzate deroghe alla presente ordinanza.Nei giorni 10 e 15 agosto la diffusione della musica per le feste private può durare fino alle ore 24.00.Alla Polizia Municipale e alle altre forze dell’ordine è demandato il compito di far rispettare il presenteprovvedimento.

I trasgressori saranno puniti con sanzione pecuniaria da euro 50,00 a euro 500,00 salvo quanto previstodall’art. 659 del codice penale. I titolari di pubblici esercizi sono passibili di contestazioni per la condotta deipropri clienti. In caso di accertato e reiterato disturbo alla quiete pubblica, debitamente relazionato dalleforze dell’ordine, il Sindaco si riserva di adottare tutte le iniziative utili alla tutela del benessere dei cittadini.

Avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso al TAR entro 60 giorni oppure, in viaalternativa, al Presidente della Repubblica entro 120 giorni”.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Zorro

Solo il comune di Forio è la patria del casino visto che gli alberghi sparano musica più’ volte a settimana senza nessun controllo anzi con consenso delle forze dell’ordine

Back to top button
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex