CRONACA

PROCIDA Il lascito della capitale alla Cultura

Il delegato all’agricoltura del Comune di Procida Antonio Carannante ha condiviso: “Ieri (sanato per chi legge, ndr) stimolante incontro ‘Coltivare il futuro’: dove si sono portate diverse esperienze: dal Giardino Tropicale “Monte Palace” di Madeira (Portogallo), una delle meraviglie naturalistiche di Europa, all’Orto Botanico di Palermo fino all’isola di Gozo (Malta) per arrivare alla nostra Vivara.
Il conforto è avvenuto su due aspetti. Personalmente ho portato una riflessione su come (viste anche tante esperienze estere e non) ci debba essere un cambio di passo nella valorizzazione dei nostri meravigliosi territori. E’ finito il tempo in cui i luoghi dal forte valore ambientale restano chiusi: la vera tutela nasce dalla conoscenza, solo cosi potremo valorizzare questi luoghi rispettandoli e allo stesso tempo creare vantaggi per l’intero territorio senza violentarlo. Si è poi affrontato il tema del cambiamento climatico: il Sindaco di Gozo (Malta) ha illustrato, vista la sempre maggiore scarsità di piogge, il forte investimento per desalinatori dell’acqua marina da destinare all’agricoltura; il direttore dell’Orto botanico di Palermo ha raccontato di come sta cambiando il territorio del sud Italia dove, cosa mai accaduta prima, si irrigano gli agrumi a gennaio e si coltiva addirittura il caffè (prodotto notoriamente tipico del Sud America). Anche a Vivara, come illustrato prima dalla prof. Rossella De Sanctis e poi dal prof. Michele Scotto Di Cesare incantando la platea nella descrizione della flora di questo angolo di paradiso, vi sono segnali di un cambio della vegetazione. La promessa, come annunciato puntalmente da Rosanna Romano Regione Campania, è dare il via a un appuntamento annuale. In questo va un sentito ringraziamento, oltre che alla Regione, a Federalberghi Ischia & Procida Luca D’Ambra Mariangela Catuogno Scabec per l’organizzazione lungimirante. Usciamo da quest’anno da Capitale della Cultura ancor più consapevoli che possiamo tutelare il nostro territorio in maniera vantaggiosa e rispettosa per tutti. E’ questo il futuro”.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex