POLITICASPECIALE ELEZIONI

“Procida in Movimento”, laboratorio di idee e progetti in vista delle elezioni comunali

Ad annunciarlo il leader del movimento Giuseppe Giaquinto con l’apertura di una community social e la presentazione del simbolo

Eppur si muove. Infatti, mentre la politica locale si anima in vista delle elezioni europee, così come annunciato nei mesi scorsi, “Procida in Movimento” guidata da Giuseppe Giaquinto, con l’apertura di una community su  Facebook e con tanto di simbolo, scende ufficialmente in campo in prospettiva delle elezioni comunali previste, come si ricorderà, per la primavera del 2020. Questo rappresenta un primo elemento di novità e di certezzadi una campagna elettorale che, ad un anno dalla chiamata alle urne, sembra già ben che iniziata. Ed è proprio Giuseppe Giaquinto il quale, nel documento di presentazione dell’iniziativa e del progetto, che in questi mesi già ha raccolto molte adesioni, scrive: “Abbiamo creato un luogo in cui valori comuni possano ritrovarsi. Un luogo in cui le idee vengano prima di ogni altra cosa. Un luogo in cui le persone possano ritrovarsi insieme per costruire. Persone libere, responsabili, credibili, competenti, aperte al dialogo, attive nel sociale, umili nei rapporti e forti nelle decisioni.

Il nostro progetto vuole ridare lustro e centralità alle idee e ai contenuti. Vogliamo dire la nostra su molte cose e, soprattutto, vogliamo dare la possibilità a Voi di dire la vostra, perché assieme, con umiltà, possiamo gettare le basi per le generazioni che saranno.In questa nostra Procida da tempo non c’è politica ma solo ed esclusivamente ordinaria amministrazione. Manca una programmazione, una visione di sviluppo, una capacità di confronto e dialogo con i cittadini. Ogni intervento, decisione, condivisione è basata su occasioni spesso prive di logica, su autoreferenzialità, su interventi tampone, su confusione e spesso sulla marginalizzazione di gran parte della popolazione.

Crediamo fortemente – sottolinea Giaquinto – che quest’ isola abbia delle risorse incredibili da sviluppare e far funzionare così come abbia uomini e donne che possono dare il proprio contributo.

Crediamo che si possa rappresentare un cambiamento.

Crediamo nel valore delle idee prima ancora che nei pesi elettorali.

Annuncio

Procida in Movimento vuole essere il luogo simbolo del cambiamento.

Il luogo in cui le persone riescono a stare assieme con umiltà e disponibilità.

Il luogo in cui i più giovani mettono a servizio idee innovative. Il luogo in cui gli adulti e gli anziani raccontano le loro esperienze e tracciano la rotta.

Un luogo politico in cui si dice finalmente con chiarezza ciò che possiamo fare e come possiamo farlo. Un luogo in cui raccoglieremo idee, le studieremo, le approfondiremo e le porteremo a realizzazione.Vogliamo essere protagonisti della prossima tornata elettorale amministrativa perché sentiamo la necessità di assumerci la responsabilità di questo cambiamento.

Non siamo contro nessuno e non vogliamo escludere nessuno. Vogliamo che la passione politica, l’impegno sociale, l’amore per Procida costituiscano i punti di riferimento dello stare assieme e chi vuole polemizzare, ritenersi il “primo della classe”, ambire a sedersi su poltroncine di potere deve sapere che il suo percorso non sta in questo progetto che vede “Procida in Movimento”. Così come siamo disponibili a sederci con chiunque per discutere e confrontarci, avanzando le nostre proposte e senza mercanteggiare alcunché.Iniziamo a farlo dalla creazione di questa Community in cui le idee saranno le protagoniste. Una Community immaginata per ricavare informazioni, spunti, critiche, proposte e molto altro ancora. Conosciamo i rischi e la difficoltà della creazione di questo percorso ma siamo convinti che la passione per la nostra Procida possa portarci a risultati incredibili. Cominceremo noi con le prime 10 idee per Procida che faranno da apristrada ma costituiranno la connotazione di obiettivi condivisi e il legame naturale con chi vuole costruire con noi il futuro.  Il resto – conclude Giuseppe Giaquinto – lo farete Voi con la vostra partecipazione attiva”.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close