CRONACA

PROCIDA La sottocommissione elettorale respinge il ricorso di Scotto

Primo round per Dino Ambrosino. La commissione Elettorale Circondariale di Pozzuoli, infatti, ha bocciato il ricorso del candidato della lista “Procida Per Tutti” Michele Scotto. Nel provvedimento, diffuso dal sindaco Dino Ambrosino si parla di «Contraddittorietà, indeterminatezza, genericità». Nel dare la notizia, il sindaco ha anche detto «Io aggiungo falsità e mala fede». La nota della seconda sottocommissione elettorale circondariale al ricorso è chiara. «Si evidenzia – si legge – che l’istanza presentata manca di univoche e chiare indicazioni dell’autorità competente all’esame della stessa nonché della disposizione normativa che ne starebbe affondamento. In vero anche qualora si intendesse qualificare la suddetta istanza come ricorso ex articolo 20 DPR 223/1967, essa risulta priva dell’evidenza dell’avvenuta notificazione alla parte interessata, così come prescritto dal comma terzo della suddetta disposizione normativa. Inoltre in merito all’oggetto dell’istanza, preme rilevare l’indeterminatezza e genericità sia degli atti contestati sia delle relative censure; in proposito, il documento sembra fare riferimento agli elenchi di revisione semestrale, alle deliberazioni dell’ufficio elettorale comunale e conclusivamente a tutti i documenti adottati in materia dal comune di Procida a far data dal 15 aprile 2015 ad oggi; ciò appare in contrasto con quanto previsto dall’articolo 20 sopracitato che richiede, viceversa, la puntuale impugnazione dell’iscrizione, cancellazione, diniego di iscrizione, od omissione di cancellazione negli elenchi proposti dalla commissione comunale. Per ciò che riguarda le censure mosse, si evidenzia altresì, la contraddittorietà dei vizi rilevati, lamentando l’istante da prima l’annullabilità e successivamente La nullità degli atti contestati». 

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button