CULTURA & SOCIETA'

Procida si tinge di rosa, la forza espressiva di nove artiste al femminile

Il 6 luglio, nove artiste provenienti da Caserta e Napoli sbarcheranno sull'isola per dare vita ad un evento unico che celebrerà la forza espressiva e la sensibilità artistica delle donne

L’isoladi Graziella si prepara ad accogliere un’esplosione di creatività al femminile. Il 6 luglio, nove artiste provenienti da Caserta e Napoli sbarcheranno per dare vita ad un evento unico che celebrerà la forza espressiva e la sensibilità artistica delle donne.

Tra cielo e mare, in una cornice paesaggistica mozzafiato e nel suggestivo giardino della Coffee house Scotto – Capodanno in Via Principe Umberto n. 71, a partire dalle ore 19,00, le artiste presenteranno le loro opere, esplorando tematiche profonde e universali legate all’universo femminile. Attraverso diverse tecniche e linguaggi espressivi, le artiste offriranno al pubblico uno sguardo intimo e personale sulla condizione femminile, indagandone le sfaccettature e le contraddizioni.

Un progetto collettivo nato dal desiderio di condividere emozioni e riflessioni, di creare un dialogo aperto e costruttivo tra artiste e pubblico coordinato dalla giornalista Laura Ferrante e l’Art Director Gianni Crisci. Un’occasione per celebrare la diversità e la ricchezza della creatività femminile, per dare voce a storie e testimonianze spesso relegate ai margini.

Le protagoniste:Anna Scopetta, Antonella Notturno, Carmen Punto Arte, Emilia Balestrieri, Francesca Rusciano, Gemma Amoroso, Giulia Avilia, Michela Orefice, Rosalba Di Chiara.

Saranno presenti: Il Sindaco di Procida, dott. Raimondo Ambrosino, l’Ass. con delega al turismo, Leonardo Costagliola, il delegato alla Cultura Dott. Michele Assante Del Leccese, l’Ass. al Contenzioso, Vivara, Terra Murata,dott. Antonio Carannante, la padrona di casa Maria Capodanno, già amministratrice al Comune di Procida,il Prof. Salvatore Di Liello, Università degli Studi di Napoli.

Ads

La serata procede con la presentazione de “Il Mercadante”, il libro che racconta della storia dell’antico teatro napoletano con la performance dell’autore Tommaso Tuccillo, per finire con la magia delle campane tibetane e Suoni ancestrali a cura della maestra Antonella Notturno.

Ads

Un’esperienza imperdibile per gli amanti dell’arte e per chiunque voglia immergersi in un’atmosfera ricca di emozioni e suggestioni. Un invito a riflettere sul ruolo della donna nella società contemporanea, sulla sua forza e fragilità, sulla sua capacità di plasmare il mondo con la propria creatività.Procida si conferma ancora una volta isola di cultura e bellezza, capace di accogliere e valorizzare le diverse espressioni artistiche. Un appuntamento da non perdere per celebrare il talento e la sensibilità delle donne artiste.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex