Statistiche
ARCHIVIO 5POLITICA

Procida sposa l’energia sostenibile

Di Guglielmo Taliercio

PROCIDA – Nel corso del Consiglio Comunale tenutosi lo scorso 18 dicembre, ad unanimità di voti, è stato approvato il Piano d’Azione dell’Energia Sostenibile dell’isola di Procida, realizzato dalla ditta Netcon s.r.l., aggiudicataria della gara indetta  dal Comune Capofila di Altavilla Silentina (gli altri Comuni che hanno aderito al raggruppamento, sottoscritto dalla precedente Amministrazione guidata dal Sindaco Vincenzo Capezzuto, sono: Capri, Anacapri, Pompei e Giugliano). Il progetto prende corpo nell’ambito del programma denominato “ENERGIA EFFICIENTE – Piano per promuovere e sostenere l’efficienza energetica della Regione Campania”, Misure 3.1, 3.2 e 3.3 del POR FESR Campania 2007-2013.

Nella relazione di presentazione ai Consiglieri, l’assessore Rossella Lauro dice: “Al giorno d’oggi i problemi energetici hanno assunto una grande rilevanza nell’ambito politico, economico, sociale ed ambientale. Il cambiamento nel rapporto  uomo-energia ambiente, ha comportato una maggiore attenzione all’uso razionale dell’energia nonché ali utilizzo di tecnologie di conversione più efficienti.  Inoltre, i cambiamenti climatici e l’aumento considerevole delle emissioni di gas serra sul pianeta hanno spinto l’Europa a dotarsi di strumenti che tutelino l’ambiente e che diano I’indirizzo verso una pianificazione energetica sostenibile. E’ proprio all’interno di questo contesto che va inquadrato il” Patto dei Sindaci”, ossia la prima iniziativa della Commissione europea rivolta direttamente agli enti locali ed ai loro cittadini affinché essi svolgano un ruolo di rilievo nella lotta contro il riscaldamento globale. Le Amministrazioni firmatarie del patto quindi hanno il vincolo di dotarsi di un Piano d’Azione dell’Energia Sostenibile (PAES) per raggiungere e superare gli ambiziosi traguardi del “pacchetto 20-20-20”. Il PAES si articola in tre parti: l’Inventario delle Emissioni, il Piano d’Azione e il Monitoraggio. Il documento allegato e discusso in commissione ecologia costituisce l’Inventario delle Emissioni che delinea il profilo energetico e inquinante del Comune di Procida. Nello specifico si pone l’obiettivo di fotografare e quantificare la situazione sulle emissioni inquinanti riferite ai vari settori del Comune di Procida in un determinato anno di riferimento. Particolare importanza rivestono sicuramente le emissioni del settore residenziale, del terziario e dei trasporti su cui sono state effettuate analisi dettagliate. Nel PAES sono indicati i provvedimenti che il Comune intende  adottare per limitare le emissioni di C02.  L’analisi energetica del territorio di Procida permette di individuare i settori maggiormente energivori  e i consumi dei principali vettori energetici per l’anno di riferimento 2010. A partire da tali consumi, mediante l’utilizzo dei “fattori di emissione”, ovvero indici che rappresenta l’emissione  riferita all’unità di attività della sorgente, è possibile ottenere le qualità  di emissioni di C02  rilasciate in atmosfera dalle attività produttive presenti sul territorio. A valle della formalizzazione dell’adesione al  “patto dei sindaci” l’inventario delle emissioni di base è il primo documento prodotto in ordine temporale poiché rappresenta la base sulla quale sviluppare una corretta programmazione delle azioni che si intendono intraprendere nell’ambito del Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile del Comune di Procida volto a delineare una strategia di intervento sul territorio per la promozione del risparmio energetico, l’incremento dell’efficienza energetica negli usi finali, la diffusione delle fonti rinnovabili e a fornire indicazioni su come raggiungere gli obiettivi del 2020. Il Piano d’Azione dell’Energia Sostenibile (PAES) costituisce un atto d’indirizzo al fine di avviare il territorio verso uno sviluppo sostenibile nel perseguire gli obiettivi di risparmio energetico, di utilizzare le fonti rinnovabili e di ridurre le emissioni di CO2 del 27% entro il 2020, coinvolgendo l’intera cittadinanza nella fase di sviluppo ed implementazione”.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x